Tagli alla sanità: cosa succederà?

Condividi questo articolo:

La nuova legge di stabilità prevede ancora tagli alla sanità, ma…

 

Ancora tagli alla sanità: così è deciso per la nuova legge di stabilità. Ma il ministro della Salute Beatrice Lorenzin tranquillizza i pazienti e i cittadini e promette che non sarà effettuato ‘nessun taglio lineare alla sanità ma solo un efficientamento del sistema, che produrrà risorse da destinare al miglioramento dei servizi, anche se una parte potrebbe essere usata per il taglio delle tasse’.

‘Abbiamo ospedali gestisti bene ed altri meno bene con squilibri nella gestione economica di decine di milioni. Noi crediamo che sia giusto prevedere che questi ospedali facciano uno sforzo per equilibrare la gestione economica nell’arco di un determinato numero di anni’, ha invece commentato a Republica il commissario alla revisione della spesa Yoram Gutgeld. Non solo, Gutgeld ha anche affermato, a tal proposito, che ci saranno ‘differenze importanti tra Regioni e all’interno di singole regioni nelle prescrizioni di esami clinici. Uno dei motivi è la cosiddetta ‘medicina difensiva’, esami prescritti per non incorrere nel rischio di cause legali dei pazienti’.

Il nuovo approccio servirà dunque a ‘rendere le strutture più efficienti porterà nel tempo non solo un risparmio ma un miglior livello di servizio’, promette Gutgeld.

 

gc

Questo articolo è stato letto 8 volte.

legge di stabilità, sanità, stabilità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net