ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Menarini, ok Ue a terapia contro neoplasia ematologica rara-Vaccino Pfizer, "da settimana prossima consegne regolari"-Governo: sondaggio Porta a Porta, con o senza lista Conte centrodestra sempre avanti-Governo: sondaggio Porta a Porta, con o senza lista Conte centrodestra sempre avanti (2)-Spazzacamini al lavoro con protocollo sicurezza-Arte: è morto Boris Zaborov, il pittore russo che rifiutò il realismo socialista-Usa: Biden, 'Covid, non c'è un secondo da perdere, oggi firmerò ordini esecutivi'-Pci: Fratoianni, 'non è solo storia passata, c'è futuro da scrivere'-**Governo: Orlando, 'coalizione Ursula è ipotesi se si parte da questa maggioranza**-Governo: Ascani, 'da Renzi errore grave, ora ricostruire perimetro maggioranza'-Giustizia: Cucca (Iv), 'attendiamo relazione Bonafede prima di dare giudizio'-Giustizia: Cucca (Iv), 'da Bonafede ancora nulla, al momento su relazione resta il no'-Mafia: 're eolico' Nicastri assolto da concorso esterno-Governo: Serracchiani, 'serve esecutivo solido, abbiamo poco tempo'-Klm: taglierà altri 800-1.000 posti di lavoro nel 2021-Governo: Minuto (Fi), 'continuerò a votare contro fiducia restando nel centrodestra'-Sicilia: Crcoetta, 'io assolto ma arrabbiato, sono stato attaccato e dipinto come un mostro'-Governo: Bettini, 'se ci allarghiamo bene, altrimenti il voto non ci fa paura'-Governo: Bettini, 'Conte-ter se consolidiamo numeri, premier farà quanto necessario'-Governo: Bettini, 'istituzionale? Ma come facciamo con questa destra?

La pressione scolastica dei genitori può minare la salute mentale dei bambini

Condividi questo articolo:

Un nuovo studio mostra che i bambini che vengono spinti verso rendimenti (troppo) alti sono a maggior rischio di problemi mentali indotti da stress e depressione

Un genitore che spinge un bambino a raggiungere buoni voti a scuola è generalmente visto come un buon genitore, visto che cerca di indurre risultati positivi e vincenti nella vita del proprio figlio. Ma questo vale fino a un certo punto. Quando un bambino subisce una pressione troppo grande per distinguersi in ambito scolastico e mantenere buone prestazioni in una scuola di alto livello, può avere delle ripercussioni in ambito emotivo e fisico.

Uno studio, pubblicato di recente sulla rivista The National Academies of Sciences, Engineering and Medicine, ha scoperto che i bambini che vengono inseriti nelle scuole ad alto rendimento, per esempio, sono un gruppo a rischio alla pari dei «bambini che vivono in condizioni di povertà e di affido, degli immigrati recenti e delle persone con genitori che stanno in carcere». Un risultato davvero d’impatto.

Quando si vedono dei bambini benestanti e privilegiati, infatti, non si pensa mai che possano avere gli stessi problemi di un gruppo demografico come quello dei bambini svantaggiati da condizioni di provenienza difficili, eppure i ricercatori hanno scoperto che le due tipologie mostrano segni simili di stress, ansia, depressione e rispondono alle situazioni negli stessi modi dannosi – delinquenza, abuso di sostanze, ecc.

I bambini devono essere bambini, oltre ai doveri hanno il diritto di avere momenti di svago, tempo libero, spazi di vita non programmati in cui annoiarsi e scoprire quali sono le loro vere passioni. Oltre allo studio e ai dispositivi tecnologici, le personalità in crescita hanno bisogno di natura, giochi all’aperto, contatti con gli altri.

 

Questo articolo è stato letto 26 volte.

ansia, apprendimento, bambini, depressione, genitori, giochi, gioco, natura, rischio emotivo, scuola, stress, svago, tempo libero, vita all'aperto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net