ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Ue: Conte, 'urgente concludere Next Generation Eu'-Coronavirus: Conte, 'tutti offrano contributo costruttivo per bene Paese'-Whirlpool: Furlan, 'atteggiamento vergognoso, serve fortissimo intervento governo'-Coronavirus: Conte, 'è seconda sfida per tutta Europa, in alcuni paesi misure più severe'-Risparmio: studio, italiani più attenti dopo il lockdown-Coronavirus: Furlan, 'prorogare blocco licenziamenti'-Coronavirus: Conte, 'molto importante coinvolgimento medicina generale e pediatri'-Coronavirus: Conte, 'Rem riproposto con nuove tranche mensili'-Coronavirus: non rispettano nuove norme, prefetto Milano chiude 8 attività-Eni: Descalzi, 'siamo prima società in termini di investimenti per sviluppo sostenibile'-**Coronavirus: Sala, 'se lockdown Milano Governo deve dire come ci aiuta'**-Coronavirus: Conte, 'governo ce la metterà tutta per mettere in sicurezza il Paese'-Coronavirus: Conte, 'tutti offrano contributo costruttivo per bene Paese'-Coronavirus: Sala, 'già prese misure dolorose, vediamo effetti'-Conte: "Dpcm contro diffusione subdola e repentina virus"-Coronavirus: Conte, 'esposizione, prossimità e aggregazione i parametri considerati'-Coronavirus: Conte, 'coordinamento europeo per superare criticità, oggi confronto con leader'-Coronavirus: Furlan, 'bene scelte governo ma importante che risorse arrivino presto'-**Coronavirus: Conte, 'siamo sensibili a manifestazioni di dissenso pacifiche'**-**Coronavirus: Conte, 'non se ne esce da soli, attenzione Ue rimane alta'**

Vestiti colorati al caffè

Condividi questo articolo:

Nei residui della nostra moka si trova un’alternativa sostenibile ai pigmenti per la colorazione dei vestiti

Alcuni scienziati della Iowa State University (ISU) hanno recentemente svelato un’alternativa naturale ai pigmenti sintetici per l’abbigliamento: i fondi di caffè.

È stato in uno studio, recentemente pubblicato sulla rivista International Journal of Fashion Design, Technology and Education, che il gruppo di ricerca ha raccontato di aver trovato questa possibile alternativa, che permette di riciclare un prodotto che altrimenti finirebbe in discarica, trasformandolo in una risorsa di valore. Visto tutto il caffè che viene bevuto nel nostro paese e nel mondo, ci troviamo di fronte a una fornitura davvero incredibile per riuscire a colorare i nostri vestiti con delle sfumature, che vengono estratte dai fondi del caffè e, quindi, legate a vari tessuti.

Ovviamente, come sempre quando si tratta di colorazioni naturali, rimangono i dilemmi circa lo sbiadimento del colore e la replica di tonalità simili tra loro (resa difficile dalle quantità di caffè usate, dai chicchi diversi, dalle volte che il caffè è stato preparato con lo stesso fondo). Mentre la prima problematica viene parzialmente risolta con l’uso del fissativo, che aiuta a legare il colore al tessuto e a ridurre lo sbiadimento, la produzione di colori che siano in toni coerenti in modo da poterli abbinare tra loro si rivela un problema più complesso, che però potrebbe essere superato con un diverso atteggiamento dei consumatori – che potrebbero accettare l’unicità dei colori, invece di richiedere un senso comune.

Questo articolo è stato letto 10 volte.

caffè, chicchi, coloranti, colore, fondi di caffè, riciclo, riuso, sfumature, tessuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net