ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Maradona: La casa natale diventa un memoriale nazionale in Argentina-Omofobia: Rossomando, 'fin dall'inizio obiettivo era affossare ddl Zan'-Omofobia: Orfini, 'contrastare discriminazione, era cosi difficile dire sì?'-Giovannini: "I progetti per le infrastrutture contenute nel Pnrr saranno sostenibili"-Sostenibilità: Acea accelera su economia circolare-**Omofobia: Letta, 'hanno voluto fermare il futuro con inguacchi, ma il Paese è altrove'**-**Palermo: tentata concussione, condannato Presidente Consiglio comunale Orlando**-Omofobia: Giachetti (Iv), 'da dilettanti o da cinici spregiudicati pensare di farcela'-Omofobia: Malpezzi, 'applauso Senato conferma destra mai voluto approvare ddl Zan'-**Omofobia: Orlando, 'pensano di aver fatto dispetto a Pd, ma è sfregio a Italia'**-Omofobia: Picierno (Pd), 'Paese molto più avanti e vuole ddl Zan'-Omofobia: Sbrollini (Iv), 'Pd-M5S mettono pietra tombale su diritti civili'-Omofobia: Lonardo, 'sì convinto a non passaggio ad articoli'-Omofobia: De Poli-Saccone (Udc), 'ora possibile trovare mediazione'-Omofobia: Calderoli, 'se giocano professionisti dilettanti restino in panchina'-Una canzone contro l'artrite psoriasica, ispirata da parole pazienti-**Omofobia: Taricco (Pd), 'giochi sotto banco e rigidità, mi spiace sia andata così**-Omofobia: Serracchiani (Pd), 'affossare legge unico obiettivo della destra'-Omofobia: Conte, 'chi gioisce sabotaggio ddl Zan dovrà renderne conto a Paese'-**Omofobia: Calenda, 'non riusciamo a uscire da maledizione conflitto a tutti i costi'**
luci di notte

Troppe luci accese la notte potrebbero aumentare il rischio di cancro alla tiroide

Condividi questo articolo:

luci di notte

Secondo un nuovo studio, troppa luce di notte può aumentare le probabilità di cancro alla tiroide

Si parla molto spesso dell‘inquinamento dato dall’illuminazione e di quello che può provocare su piante e animali e sul ritmo circadiano di entrambi. Ma le luci notturne che imperversano nelle nostre aree urbane non disturbano solo loro: secondo una nuova ricerca avrebbero un impatto anche sulla nostra salute.

Lo studio, pubblicato di recente su Cancer, una rivista online dell’American Cancer Society, collega una sovrabbondanza di luce artificiale notturna con un rischio elevato di cancro alla tiroide.

Si basa su studi precedenti che hanno trovato un’associazione tra livelli più elevati di luce notturna misurati dal satellite e un elevato rischio di cancro al seno.

I ricercatori hanno notato che alcuni tumori al seno possono condividere un meccanismo comune, dipendente dall’ormone, con il cancro della tiroide.

Lo studio ha trovato 856 casi di cancro alla tiroide tra gli oltre 464.000 partecipanti, tutti seguiti in media per circa 13 anni. Quei casi includevano 384 uomini e 472 donne. Tra questi, le persone che vivevano in aree nella categoria più alta del 20% di luce notturna avevano un rischio maggiore del 55% di sviluppare il cancro alla tiroide, rispetto a quelle che vivevano nella fascia più bassa del 20%. E l’associazione era più forte nelle donne che negli uomini. Il rischio è stato osservato principalmente per la forma più comune di cancro alla tiroide, chiamato cancro papillare della tiroide.

I ricercatori si sono affrettati a sottolineare che le loro scoperte non possono dimostrare una relazione di causa/effetto tra la luce notturna e il cancro alla tiroide, dimostrano solo che esiste un’associazione.

Quello che hanno teorizzato è che sono in gioco le interruzioni basate sulla luce negli ormoni di una persona e nei ritmi circadiani naturali (giorno/notte).

“Date le prove consolidate a sostegno del ruolo dell’esposizione alla luce notturna e dei disturbi circadiani, speriamo che il nostro studio motiverà i ricercatori a esaminare ulteriormente la relazione tra la luce notturna e il cancro e altre malattie”, ha detto il ricercatore capo Qian Xiao in un comunicato stampa.

 

 

 

 

Questo articolo è stato letto 39 volte.

cancro, cancro alla tiroide, luci di notte aumentano probabilità cancro, luci notturne

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net