ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Fase 3: Gorno Tempini (Cdp), 'debito punto debole ma Italia equipaggiata per gestire crisi'-Saipem: Coratella, 'in Africa fornitori leader di soluzioni e infrastrutture energetiche'-Banca Mediolanum: raccolta netta totale a giugno di 423 mln, da inizio anno 5 mld-Mes: appello di Musumeci ai governatori del Sud, 'Pronti a ricorrere alla Consulta'-Pagliaro (Inca) presidente pro tempore del CePa-Sicilia: Maurizio Benincasa è il nuovo garante regionale per la disabilità-Palermo: blitz antidroga a Ballarò, carabinieri arrestano un uomo-Dl semplificazioni: Cancelleri, 'vittoria di tutti, con corsia veloce sbloccati lavori Anas e Rfi'-Incidenti: chiusa carreggiata Statale 'di Porto Empedocle'-Sicilia: Dissesto idrogeologico, si consolida il centro abitato San Marco d'Alunzio-Palermo: sindacati, 'bene nuovo contratto Rap'-Palermo: frode fiscale, Gdf arresta rappresentante legale società cooperativa (2)-Usa, Biden vince primarie democratiche in New Jersey e Delaware-Coronavirus, a Pechino secondo giorno senza nuovi casi-Coronavirus: torna coprifuoco a Belgrado, scattano proteste davanti a parlamento-Facebook: Zuckerberg non convince associazioni diritti civili, 'solite vecchie argomentazioni'-**Coronavirus: Biden, 'Usa torneranno in Oms nel primo giorno da presidente'**-Coronavirus: Conte, 'spero consiglio Ue risolutivo, ci batteremo per questo'-Torna 'Un mare di libri' a Terrasini con Terranova, Auci e Caponnetto-Palermo: torna 'Un mare di libri', kermesse letteraria di Terrasini (2)

Nuove ipotesi sulle possibilità di vita su Marte

Condividi questo articolo:

Un recente studio dice che il pianeta rosso ha avuto la possibilità di ospitare la vita 4,4 milioni di anni fa, addirittura prima della Terra

La prima fase della formazione di Marte è stata molto difficile, con meteoriti giganti che bombardavano il pianeta e che impedivano lo sviluppo di qualsiasi tipo di vita. Grazie a una nuova ricerca, però, pubblicato sulla rivista Nature Geoscience, ora sappiamo che il bombardamento potrebbe aver avuto termine prima di quanto immaginavamo, una notizia che cambia tutto ciò che pensavamo di sapere sulla vita DEL pianeta rosso e sulla vita SUL pianeta rosso – e anche sul nostro di pianeta, visto che potrebbe significare che Marte era abitata prima della Terra.

Un team internazionale di ricercatori, guidato da un gruppo della Western University ha analizzato dettagliatamente i più antichi minerali marziani, che erano incorporati in meteoriti che si ritiene provenissero dagli altopiani meridionali del pianeta.
I grani minerali sono apparsi invariati dal tempo della loro formazione, il che ha portato i ricercatori a concludere che i meteoriti che impedivano lo sviluppo della vita probabilmente hanno smesso di colpire Marte circa 4,48 miliardi di anni fa, contraddicendo le ipotesi precedenti che il pianeta avesse subito una fase tardiva di meteoriti 3,8 miliardi di anni fa.

Sulla base di questa nuova timeline, i ricercatori ritengono che ci sia stato un periodo di 700 milioni di anni tra i 3,5 e i 4,2 miliardi di anni fa durante i quali vita su Marte avrebbe potuto prosperare – ben 500 milioni di anni prima delle prime prove della vita sulla Terra.
Come scritto su Western News, «è plausibile che l’orologio biologico del sistema solare abbia iniziato a funzionare molto prima di quanto precedentemente accettato».

Questo articolo è stato letto 1 volte.

Marte, Scienze, spazio, vita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net