nuovo test

Coronavirus: nuovo test con la saliva negli Stati Uniti

Condividi questo articolo:

nuovo test

La FDA ha appena rilasciato un’autorizzazione all’uso di un nuovo test per valutare il Coronavirus che sembra molto più veloce degli altri

Finora, il test per valutare il contagio da Coronavirus è sempre avvenuto con un tampone che deve essere infilato fino alla parte posteriore del naso.

Recentemente, però, la FDA ha dato la possibilità d’uso in emergenza di un nuovo test, che sviluppato presso la Rutgers University Cell and DNA Repository (RUCDR), analizza la saliva e che, se venisse distribuito su larga scala, potrebbe contribuire a rendere l’analisi molto più accessibile. E renderebbe inoltre molto più sicuri gli esami amministrativi per gli operatori sanitari.

«Significa che non dobbiamo più mettere a rischio gli operatori sanitari per le infezioni eseguendo raccolte nasofaringee o orofaringee», ha dichiarato il direttore della tecnologia RUCDR Andrew Brooks in un comunicato stampa.

«Potremmo preservare preziosi dispositivi di protezione individuale da utilizzare nella cura dei pazienti anziché nei test».

Brooks ha aggiunto che per gli operatori sanitari in quarantena, fare un test sulla saliva renderebbe molto più facile sapere quando non sono più infettivi, e quando è sicuro tornare al lavoro senza mettere a rischio i loro pazienti.

«Siamo in grado di aumentare significativamente il numero di persone testate ogni giorno poiché l’auto-raccolta di saliva è più rapida e scalabile rispetto alle raccolte dei tamponi», ha affermato Brooks. «Tutto questo combinato avrà un impatto enorme sui test nel New Jersey e negli Stati Uniti».

In realtà, un test ideale analizzerebbe i campioni di sangue anziché la saliva, sarebbe più preciso in quanto sarebbe meno probabile che mancasse il virus. Inoltre, un esame del sangue potrebbe misurare anche la risposta immunitaria di un paziente al COVID-19 per vedere se ha sviluppato resistenza alle infezioni future, cosa che il nuovo test di Rutgers non può fare.

Ma in assenza di esami del sangue ampiamente distribuiti, i pregi di un test della saliva rispetto ai tamponi nasali è che andrà a beneficio di molte persone e potrebbe aiutare il paese a ottenere una presa migliore su questo focolaio.

Speriamo che arrivi presto anche da noi.

Questo articolo è stato letto 13 volte.

COVID19, esame del sangue, nuovo test, stati uniti, test salivare

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net