ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Automobilismo: ecco L’Italia della 1000 Miglia, il progetto che racconta le eccellenze italiane-Automobilismo: ecco L’Italia della 1000 Miglia, il progetto che racconta le eccellenze italiane (2)-Sport: Berruto (Pd), 'vada in art. 9 Costituzione con l'ambiente, si può fare entro il 2023'-Tennis: Guy Forget si dimette da direttore del Roland Garros-Lgbt: Regimenti (Fi), 'non si chiede tolleranza offendendo religione'-Vuole vaccino, padre è contrario: giudice dice sì alla ragazza-Centrosinistra: Bellanova, 'da Conte falsità, Iv nel campo riformista, il trasformista è lui'-Manovra: Legnini, 'proroga bonus 110% in zone a rischio sismico è imperativo'-Manovra: Tajani, 'sciopero danno per ripresa, Cgil e Uil ci ripensino'-Manovra: Borghi (Pd), 'sciopero eccessivo, noi lavoriamo per il dialogo'-Letteratura ambientale, al via la II edizione del premio Demetra-Elezioni: Conte, 'Calenda? Ho girato Italia in lungo e in largo, mai sentito nominare'-Egitto: D'Incà, 'scarcerazione Zaki primo passo, si chiuda presto vicenda'-Egitto: Conte, 'scarcerazione Zaki primo passo, ora completa assoluzione'-Egitto: Malpezzi (Pd), 'un primo passo per Zaki'-Covid, Gsk-Vir: "Monoclonale sotrovimab attivo anche contro variante Omicron"-Egitto: Letta, 'per Zaki uno spiraglio, la luce finalmente'-Calcio: Lewandowski, 'ci sono rimasto male per il pallone d'oro'-Superbonus, Fondazione Inarcassa: "Decreto antifrode no allo stop del settore"-Matematici: è morto Jacques Tits, per nuova teoria dei gruppi insignito del Premio Abel

Non dimenticare di bere acqua quando ti alleni!

Condividi questo articolo:

L’idratazione è il trucco per aumentare le prestazioni

Gli atleti sanno che l’idratazione è fondamentale per mantenere alte le prestazioni, perché aiuta a regolare la temperatura corporea e a lubrificare le articolazioni. Secondo uno studio, anche gli anziani hanno bisogno di rimanere idratati quando si allenano, perché questo li può aiutare a”cogliere tutti i benefici cognitivi dell’esercizio”.

Mentre studi precedenti avevano determinato che la disidratazione può influenzare negativamente le funzioni cerebrali e le prestazioni dei giovani, poco si sa del suo effetto negli individui più anziani. Per questo, i ricercatori del New England hanno approfondito la connessione tra idratazione e prestazione negli anziani.

Per lo studio, gli scienziati hanno osservato un gruppo amatoriale di ciclisti. I partecipanti avevano un’età media di 55 anni e avrebbe dovuto partecipare a un grosso evento ciclistico in una giornata calda.

Per misurare le funzioni cognitive, è stato utilizzato un test di funzione esecutiva “trail-making”: i partecipanti dovevano collegare rapidamente e correttamente alcuni punti con una matita. Il test, che su pianificazione, focalizzazione e ricordo, è stato somministrato prima e dopo la partecipazione all’evento ciclistico.

Il gruppo è stato diviso in due sottogruppi in base allo stato d’idratazione, misurato attraverso un campione di urine. Le persone “idratate” hanno avuto un tempo di completamento significativamente inferiore dopo l’evento. Un risultato dettato dal fatto che, come la scienza ha dimostrato più volte, l’attività fisica migliora le prestazioni intellettive. I partecipanti “disidratati”, invece, hanno completato il test post-gara in meno tempo rispetto al test pre—gara, ma con uno scarto quasi insignificante.

Cosa vuol dire? Che gli anziani, nonostante percepiscano meno la sete, devono bere per ridurre significativamente l’affaticamento cognitivo. A ricordarglielo potrebbe essere la tazza…

Questo articolo è stato letto 22 volte.

acqua, idratazione, prestazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net