ULTIMA ORA:

Al via oggi Italia degli innovatori. Le imprese italiane alla conquista della Cina

Condividi questo articolo:

Al via oggi la missione degli innovatori d’Italia in cina. Il programma, che ha nome “Italia degli innovatori”, intende presentare le migliori aziende italiane impegnate in progetti innovativi allo sterminato mercato cinese. Imprese del settore ambiente rappresentate da IsTECH

Al via oggi a Suzhou, in Cina, la missione degli innovatori d’Italia in cina. Il programma, che ha nome "Italia degli innovatori", intende presentare le migliori aziende italiane impegnate in progetti innovativi allo sterminato mercato cinese.

Tra le altre aziende ammesse alla partecipazione, la start – up legata all’ambiente Is TECH, che presente il sistema APA per l’abbattimento delle polveri sottili e degli inquinanti antropici in atmosfera. Un sistema pulito ed a basso impatto, che sta dimostrando la sua efficacia nei test in corso a Roma.

L’obiettivo del programma "Italia degli innovatori" è quello di favorire lo sviluppo della conoscenza tra gli innovatori selezionati dal programma Italia degli Innovatori con imprese, istituzioni e investitori cinesi.
E’ stato sviluppato bilanciando diverse esigenze e con la volontà di coprire, attraverso i diversi momenti, il maggior numero di opportunità di scambio. Oltre agli incontri diretti tra imprese italiane e cinesi, che rappresentano la parte principale della missione, sono stati organizzati incontri con le istituzioni cinesi e con investitori interessati alle innovazioni presentate. Si tratta di incontri molti importanti, con soggetti spesso di non facile accesso per le imprese occidentali.

La missione italiana a Suzhou si snoda parallelamente alla visita di Stato del Ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione, Renato Brunetta, assieme al Ministro per la Scienza e la Tecnologia della Cina, Wan Gang al Forum per la Cooperazione sull’Innovazione italo cinese di Nanchino. Lo scopo del Forum è incrementare le relazioni e la conoscenza reciproca tra le realtà imprenditoriali dei due paesi e sviluppare progetti di ricerca e innovazione congiunti, tra cui rientra anche il “Centro Italo Cinese per l’eGovernment” presso il Politecnico di Torino.

(VG)

Questo articolo è stato letto 5 volte.

ambiente, Cina, Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net