ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Fenimprese: ecco libro 'E' nata una stella', ricavato in beneficenza-Social, Udicon: influencer no, recensioni on line sì, ecco come italiani scelgono acquisti-Energia, Zullo (Miwa Energia): "Fine tutela, centrali trasparenza e attenzione per utente"-Professioni, Corrado Sassu: "L'agente immobiliare è l'investigatore privato di chi cerca casa"-Crollo Firenze, Cifa Italia: "Creare sistema di rating di qualità delle imprese"-Crollo Firenze, Panzarella (FenealUil): "Tavolo permanente su sicurezza, modello Giubileo per limiti a subappalto a cascata"-Tributaristi: "Sì aggiornamento professionale come garanzia e tutela utenza"-Mestieri: non solo scarpe, a lezione di creatività e imprenditorialità dal maestro calzolaio di Acilia-Municipia-Yunex Traffic Italia, insieme per trasformazione digitale mobilità urbana-Crollo Firenze, ingegneri: "Subappalto a catena ostacolo all’attuazione del piano sicurezza"-Lavoro, Fly future 2024: "Compagnie aeree e aziende aerospaziali cercano migliaia di giovani"-Professioni: Consiglio Periti industriali ottiene certificato per parità di genere-Parchi divertimento: Ira (Leolandia): "L'esperienza è il valore centrale, più occupati con estensione stagione"-All'Università Lum arriva la Scuola di Alta formazione in turismo digitale-Syngenta Italia, nuovo video istituzionale sulla storia di innovazione al fianco degli agricoltori italiani-Lavoro, Gruppo Sae e Sardegna: al via recruiting sulla comunicazione digitale-Turismo, Bianchi Degl’Innocenti (FH55 Hotels): "Per donne imprenditrici sfida sia opportunità"-Digitale, Ambrosetti: "Settore richiede nuove tecnologie e materiali sostenibili"-De Lise (Aiecc): "Allarme costi materie prime, rischi per fatturati e bilanci delle imprese"-Milleproroghe: Cifa Italia, positivo emendamento proroga regime Iva Terzo settore

Una ceramica fatta di rifiuti: è possibile?

Condividi questo articolo:

Granby Workshop svela un servizio di piatti in ceramica fatti al 100% di materiali di scarto

Il design sostenibile fa davvero centro quando riesce a trovare un modo per dare una nuova e interessante vita ai rifiuti. Ed è così che ha fatto la società inglese Granby Workshopche ha recentemente presentato un’intera collezione di articoli per la casa in ceramica realizzati al 100% con i rifiuti.

Lanciato anche su Kickstarter, Granbyware – questo il nome del progetto – è una bellissima collezione di piatti, ciotole e tazze realizzati con rifiuti di ceramica, vetro e pietra.

L’innovativa società di design, che ha sede a Liverpool, si è molto impegnata per trovare i giusti materiali di scarto da poter utilizzare nel progetto, conducendo ricerche e test approfonditi allo scopo di sviluppare e perfezionare le proprie ceramiche. Sulla loro pagina Kickstarter, i produttori spiegano che si sono dovuti addentrare nello studio della chimica della ceramica e delle sue componenti fondamentali, ma anche nella gestione dei rifiuti per trovare i migliori scarti industriali e di consumo da usare come base.

È stato proprio lavorando con aziende specializzate nella gestione dei rifiuti, che hanno scoperto che sono milioni di tonnellate i rifiuti di ceramica, vetro e pietra che finiscono nelle discariche del Regno Unito ogni anno. Alcuni di questi rifiuti vengono riciclati, ma la maggior parte diventa materiale per la costruzione di strade, edifici, ecc.

I progettisti di Granby Workshop hanno voluto, invece, dimostrare che molti di questi rifiuti possono avere un altro tipo di vita davanti e così, utilizzando una miscela di rifiuti industriali di argilla, vetro riciclato, rifiuti di cava, mattoni rotti e rifiuti ceramici, l’azienda ha creato una collezione al 100% riciclabile, interamente realizzata con materiali scartati e nient’altro.

 

Questo articolo è stato letto 132 volte.

ceramica, design, Granby Workshop, impresa e sostenibilità, impresa sostenibile, piatti, pietra, riciclo materiali di scarto, riciclo rifiuti, rifiuti, vetro

Comments (8)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net