ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Ministero Lavoro: "Ecco Sviluppo Lavoro Italia agenzia per attuazione politiche attive"-Infortuni, D'Ascenzo: "Nuova banca dati Inail per strategie prevenzione sempre più precise"-Manageritalia, +8,1% donne dirigenti nell'ultimo anno, dal 2008 raddoppiate in gestione-Fiere, Casaidea: "Artigianato di qualità innovazione e tante idee per abitare l'esterno"-Turismo: AlUla presenta 'Forever Revitalising', prima campagna di promozione globale-Sardegna, Muscas (Confapi Donna): "Frantumato tetto di cristallo, ora via muro imprese-burocrazia"-Sardegna, l'imprenditore Agabio: "Speranza che nuova giunta dialoghi con aziende tech locali"-Turismo, dal 10 al 17 marzo a Milano va in scena la Ireland Week-Dal Consorzio della mozzarella di bufala campana Dop una maxi treccia tricolore a Mattarella-Roma Couture, l'Alta Moda Capitolina torna in passerella-Sardegna, Durante (Cgil): "Da Todde ci aspettiamo dialogo sociale, pronti a collaborare, agire su emergenze"-Altroconsumo, più consapevolezza che pensione non basterà ma 1 su 3 non fa nulla-Cida: "Politica si faccia carico del ceto medio, il pilastro che sostiene l’Italia"-Sardegna, De Pascale (Confindustria) a Todde: "In primi 100 giorni sbloccare Grandi opere"-Sardegna, Giachetti (Aidda): "Vittoria Todde oltre contingenza politica, è donna di talento"-Da Milano-Bicocca i corsi 2024-2025, c'è anche Management per gli studenti lavoratori-Oikos, la pittura ecologica compie 40 anni-Grappa: aumenta domanda prodotti premium e invecchiati, export +32% tra 2019 e 2022-Chiari (Cameo): "Parità genere centrale, dopo certificazione puntiamo a nostro Manifesto"-Imprese: Epar, contributo a fondo perduto per Academy aziendali anche per pmi

Luci di Natale: ecco come smaltirle rispettando l’ambiente

Condividi questo articolo:

Le luci, come tutti i prodotti elettrici ed elettronici non vanno nell’indifferenziata! Scopriamo tre modi per smaltirle

Le feste sono in arrivo e molte persone stanno tirando fuori gli addobbi natalizi. Le lucine sono un classico, ma non durano in eterno, anzi può darsi che ci ritroviamo con delle luci non funzionanti che dobbiamo sostituire. 

Come possiamo liberarci della vecchia illuminazione natalizia rispettando l’ambiente? Ecolamp ricorda le tre possibili soluzioni a disposizione dei cittadini per un corretto smaltimento degli addobbi luminosi.

1. Negli oltre 3.900 Centri di Raccolta Comunali
Cerchiamo i contenitori per le diverse categorie di Raee (rifiuti elettrici ed elettronici).
Le catene luminose e gli addobbi natalizi vanno gettati nei contenitori del raggruppamento R4 (apparecchi di illuminazione, piccoli elettrodomestici ed elettronica di consumo). Per aiutare i cittadini a individuare il Centro di Raccolta più vicino, Ecolamp ha messo a disposizione l’applicazione ‘L’isola che c’è’ e questa pagina web.

2. Ritiro “uno contro uno”
Quando si acquista un prodotto nuovo “equivalente” è possibile consegnare il proprio rifiuto elettrico al negoziante. Se compriamo una lampadina possiamo consegnare la lampadina vecchia.

3. Ritiro “uno contro zero”
Da luglio 2016 è possibile consegnare gratuitamente il proprio piccolo Raee (di lunghezza inferiore a 25 cm) al negoziante, senza dovere sostenere alcuna spesa e senza alcun obbligo di acquisto. Sono tenuti ad applicare questa modalità di ritiro i punti vendita con una superficie dedicata alle apparecchiature elettriche ed elettroniche maggiore di 400mq. Possono comunque applicarla, in maniera facoltativa, anche gli altri negozi.

 

Questo articolo è stato letto 62 volte.

albero di Natale, elettrico, elettronico, luci natale, Natale, RAEE, riciclo, rifiuti

Comments (4)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net