Un’app per salvare gli uccelli rari

Condividi questo articolo:

Nasce un’app per salvare gli uccelli rari: basta un click per segnalare ai ricercatori la posizione degli Ibis eremita

 

Basta un semplice click per salvare gli uccelli rari: è arrivata su Android ‘Animal Tracker’, una applicazione per proteggere il rarissimo uccello Ibis eremita, ormai presente solo in campi di allevamento in Italia e in Austria. La nuova app ha l’intento di allagare a tutti i cittadini la rete di monitoraggio e controllo dei voli degli Ibis: con le diverse segnalazioni, i ricercatori possono essere sempre aggiornati sulle posizioni di questi uccelli migratori.

L’applicazione è stata realizzata dai ricercatori austriaci del Waldrappteam con il Parco Natura Viva in qualità di partner italiano, impegnati nel progetto finanziato dall’Ue LIFE+ Reason for Hope ed a seguire il progetto è anche la celebre studiosa del comportamento degli scimpanzé Jane Goodall.

 

Ricordiamo che gli Ibis sono uccelli estinti in libertà già dal 1600. I ricercatori sono impegnati nel reinsegnare loro le antiche rotte, ma i voli tra i due paesi non sono senza pericolo. È per questo che si è pensato alla realizzazione della App.  Il progetto per tenere in vita gli Ibis ha conquistato l’interesse anche dei cacciatori, tanto che Federcaccia e Confederazione Toscana della Caccia hanno sottoscritto un certificato di adozione degli Ibis conil Waldrappteam, il Parco Natura Viva ed il Jane Goodall Institute la scorsa settimana durante il festival Reason for Hope, alla presenza della stessa Jane Goodall.

Questo articolo è stato letto 21 volte.

ibis, ibis eremita, uccelli, uccelli rari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net