ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Barcellona interessato a Koulibaly, idea Pjanic per il Napoli-Governo: Letta, 'ogni distinguo in maggioranza ci indebolisce, serve unità'-Competenze green nell'agritech, selezionati 3 finalisti del Nestlé Startup Program-Governo: Conte, 'non puntiamo a metterlo difficoltà, noi responsabili'-Rifiuti: Conte, 'su termovalorizzatore sorpreso da governo, ci batteremo in Parlamento'-Ucraina: Mattarella, 'valori Ue non possono essere lacerati da uso forza'-Long covid e bambini, sintomi post infezione e durata-M5S: Conte, 'avanti con Pd ma no a campo largo indistinto e indiscriminato'-Calcio: Serie A, Doveri arbitra Sassuolo-Milan e Di Bello Inter-Sampdoria-Ucraina: Letta, 'parole Draghi in giusta direzione, Pd le sottoscrive'-**Energia: Letta, 'con Draghi per intervento Ue contro effetti socio-economici guerra'**-Pnrr, Dinoi (Aepi): "Il piano non decolla, serve coinvolgere sistema Paese"-Ucraina: Mattarella, 'non c'è libertà piena se altri ne sono privi, ripristinare diritto internazionale'-Ucraina: Letta, 'parole Draghi complete ma se serve altro dibattito e voto, ci siamo'-Pnrr, Tajani: "Serve un nuovo Recovery per affrontare nuove emergenze"-**Ucraina: ministero Difesa russo, 'lettere 'Z' e 'Y' non sono simboli militari ufficiali'**-Calcio: Barcellona interessato a Koulibaly, idea Pjanic da inserire nella trattativa-Pnrr, Calenda: "La fiducia dell'Ue è in Draghi, meno nella Pa"-Ucraina, le tre proposte di Salvini a Draghi-Trentennale delle stragi, speciale programmazione Tgs

Quanto inquini?

Condividi questo articolo:

La conosci l’impronta ambientale degli oggetti che usi quotidianamente?

 

Non serve fare un giro in auto per inquinare, né buttare una carta per strada, volontariamente. Basterebbe vestirsi ogni mattina e fare una chiamata. Sì: scarpe, smartphone e t-shirt sono tra gli oggetti d’uso quotidiano con un’impronta ambientale alta. Non ci credete? E allora dovete sapere che per produrre un telefono di ultima generazione servono quasi 13 tonnellate d’acqua e 18 metri quadrati di suolo; per realizzare un paio di stivali ne servono almeno 14 e mezzo e 50 metri quadrati di suolo. Per una t-shirt servono circa 4 tonnellate d’acqua mentre la superficie di suolo usata è poco più di 4 metri quadrati. A dirlo è uno studio di Friends of the Earth, rete di organizzazioni ambientali di 74 Paesi, basato su dati Trucost.

Proprio per la quantità non indifferente di acqua consumata nella produzione dei prodotti, lo studio ‘Mind your step’ invita l’industria globale a prestare attenzione non solo all’impronta di carbonio dei loro prodotti, ma anche al consumo di risorse idriche e di suolo.

 

In realtà, dobbiamo dire che spesso sono anche gli imballaggi ad inquinare fortemente. Nel settore dell’abbigliamento, ad esempio, circa il 20% del consumo di acqua e suolo è da addebitare ai materiali usati negli imballaggi. Percentuale che sale all’84% (riferito solo al suolo) per il settore dei giocattoli. 

gc

Questo articolo è stato letto 72 volte.

impronta ecologica, inquinare, strada

Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net