ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Bancarotta: Sampdoria, 'vicende non riguardano club ma Ferrero si dimette da presidente'-Rider: Romano (M5S), 'vanno assunti, da Ue giunga messaggio chiaro'-Mediaset: Berlusconi, 'gruppo si va sempre più internazionalizzando'-M5S: nuova 'apertura' Berlusconi,' ha dato voce a disagio reale che merita rispetto'-Governo: Quagliariello, 'Renzi? Per ora avvicinamento, niente gruppi o partiti'-Calcio: Berlusconi, 'oggi è affare di finanza internazionale, di petrolieri magnati e fondi'-Libri: 'Un uomo, un medico', cinquanta anni di storia raccontata da Maristella Panepinto (2)-**Covid: i 'danneggiati dal vaccino' sfilano di fronte a Speranza, 'abbandonati dallo Stato'**-**Covid: i 'danneggiati dal vaccino' sfilano di fronte a Speranza, 'abbandonati dallo Stato'** (2)-Covid: Lega a Fedriga, 'avanti così Max, ti siamo vicini'-Manovra: emendamento Potere al popolo scritto con operai Gkn, stop delocalizzazioni-**Calcio: Scaroni, 'al momento da parte di Elliot nessun orientamento verso cessione Milan'**-Covid: Serracchiani, 'vicini a Fedriga, basta clima d’odio'-Papa: Mattarella, 'incoraggia dialogo e coesione in Mediterraneo'-Calcio: Scaroni, 'Plusvalenze? No a denominatore comune che club devono fare salti mortali'-**Stadio Milano: Scaroni, 'annuncio progetto finale prima di Natale'**-Manovra: Gazzi, 'Cambiarla per garantire diritti'-Approda a Salerno Dodecà, il supermercato conveniente-Unicredit: accordo con Iren, 140 mln a sostegno dei fornitori della multiutility-Tennis: Pennetta, 'siamo tutti con Peng Shuai, bene Wta a sospendere tornei in Cina'

Dopo Napolitano una donna al Quirinale?

Condividi questo articolo:

Una donna al Quirinale dopo Giorgio Napolitano? L’idea lanciata dal Capo dello Stato ha riaperto il dibattito sulla presenza femminile nel mondo delle istituzioni

Dopo Giorgio Napolitano una donna al Quirinale? Nel 2013 scade il settennato di Giorgio Napolitano, e lo stesso Presidente della Repubblica ha fatto sapere che non intenderà ‘ricandidarsi’, ma tornerà a condurre vita da privato cittadino. E’ lo stesso Capo dello Stato a lanciare nel corso di un’intervista con La Repubblica il sasso nello stagno: sarebbe ora di una donna al Quirnale nel 2013.

L’idea di una donna al Quirinale è davvero affascinante. La vita politica e la vita delle istituzioni italiane spesso è sinonimo di maschilismo, questo le donne in politica lo sanno molto bene. Solo qualche anno fa si tentò, con una ‘campagna’ vera e propria, di portare Emma Bonino alla soglia del Quirinale, ma l’operazuione non riuscì. Le coalizioni e i partiti più importanti non hanno donne al vertice, e i partiti, si sa, sono determinanti per l’elezione di un Presidente della Repubblica

I nomi che circolano già da oggi per l’elezione di un Presidente della Repubblica nel 2013 sono quelli di Mario Monti, Pierferdinando Casini, Romano Prodi e via dicendo. E’ difficile, almeno oggi, immaginare una donna che viene eletta Presidente della Repubblica. 

Ma l’idea-provocazione di Giorgio Napolitano su una donna al Quirinale un merito lo ha: ha aperto già il dibattito su chi potrebbe essere il nome di una donna in plancia di comando al Quirinale. Il tempo c’è, e magari a maggio del 2013 ci risveglieremo con una donna dodicesimo Presidente della Repubblica italiana. (michele guerriero)

Questo articolo è stato letto 9 volte.

dopo Napolitano una donna al Quirinale, napolitano, presidente della Repubblica donna, quirinale, una donna al Quirinale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net