ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Recovery, Corso (Polimi): "Imprese in ritardo su e-commerce e big data, serve affiancamento"-Musica: Zucchero, il 14 maggio arriva 'Inacustico d.o.c. & more'-Vitalizi: Perilli, 'nessuna lezione da Formigoni, fieri di nostra battaglia solitaria'-Da startup a leader, per Barò Cosmetics +110% fatturato nel 2020 grazie a online-Msd Italia riconosciuta 'Best workplace 2021'-Salone Mobile: i dubbi di un espositore, dispiace ma non ci sono premesse'-Roma: Calenda rilancia voce e punzecchia il Pd, 'niente primarie e Zingaretti candidato' (2)-Covid: 14.761 nuovi casi e 342 morti-Recovery: Della Vedova, 'bene piano per riforme strutturali'-Università: Cattolica, da Fondo Gemelli 1,3 mln in agevolazioni per sostenere studi-Covid: Salvini, 'nessuna chiusura spiagge, Lega ce la mette tutta'-Recovery: Letta, 'governo alla stretta finale, fondamentali obiettivi per donne e giovani'-Omofobia: Binetti, 'no a libri porno a scuola, ministero Istruzione intervenga'-Covid: Morani, 'centri commerciali devono poter riaprire anche in festivi e prefestivi'-Scuola: Rauti, 'a Fiumicino dimostrata volontà di introdurre ideologia gender'-Covid: Gioventù nazionale in piazza, 'giovani abbandonati da governo'-Salone Mobile: Rosolia, (Koelnmesse), 'se salta pronti a ospitare le imprese a Colonia'-Fisco: de Mooij (Fmi), 'ritenute alla fonte permettono di mitigare rischio evasione'-Verso il green pass, il Garante: "Privacy a rischio"-Covid: 'giallo' centri commerciali, da testo dl in GU sparisce riapertura weekend

La polizia alle mamme: non postate in rete le foto dei vostri bimbi

Condividi questo articolo:

Ecco le insidie che si nascondono dietro alla diffusione delle immagini dei bimbi sul web

La polizia mette in guardia le mamme troppo ‘social’ con un appello: ‘Mamme, tornate in voi’. L’obiettivo è tutelare il più possibile i bimbi dalla moda, diffusa sui social network, di postare foto con i pargoli per dimostrare le gioie della maternità.

Questo il testo del messaggio che si sta diffondendo in maniera virale: ‘Sfida delle mamme. Sono stata nominata da xxxxx per postare 3 foto che mi rendano felice di essere mamma. Scelgo alcune donne che ritengo siano grandi madri. Se sei una madre che ho scelto, copia questo testo, inserisci le tue foto e scegli le grandi madri’.

La Polizia suggerisce di andare cauti con questa ‘Catena di Sant’Antonio’: ‘Se i vostri figli sono la cosa più cara al mondo, non divulgate le loro foto in Internet. O quantomeno, abbiate un minimo di rispetto per il loro diritto di scegliere, quando saranno maggiorenni, quale parte della propria vita privata condividere’.

Il male oscuro che si nasconde dietro il giro di immagini di bimbi sul web è la pedofilia: ‘oltre la metà delle foto contenute nei siti pedopornografici provengono dalle foto condivise da voi. Il contrasto alla pedopornografia online è esteso a tutte le piattaforme della Rete ove è presente materiale pedopornografico, concentrandosi in particolare su quelle maggiormente a rischio per le vittime, quali i social network, ove emergono nuove ed insospettate modalità di adescamento di minori, nonché nelle reti “darknet”, aree profonde e nascoste del web ove l’utilizzo di tecnologie sofisticate rende inefficaci i tradizionali mezzi di accertamento delle identità online’.

 

Questo articolo è stato letto 9 volte.

bimbi, foto, mamme, Polizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net