La favola a lieto fine dell’operaio che camminava 34km per lavorare

Condividi questo articolo:

Un happy end degno delle migliori favole hollywoodiane per la vicenda di James Robertson, l’operaio di Detroit che non poteva permettersi un auto

Ricordate la storia di James Robertson, l’operaio di Detroit che camminava ogni giorno 34 km per andare al lavoro dato che non poteva permettersi un’auto?

Avevamo raccontato della gara di solidarietà che si era scatenata sul web per aiutarlo. Bene, oggi James ha ricevuto in regalo da un concessionario locale una Ford Taurus nuova. L’operaio, commosso da tanto altruismo ha dichiarato: “Questa è Detroit, la vera città degli angeli”.

La raccolta di fondi è andata oltre le più rosse aspettative: si è fermata a quota 350.000 dollari. Ora staremo a vedere come deciderà di usare questa somma, che si aggiunge alla nuova vettura.

Il volontario che iniziò la campagna on-line, Evan Leedy, uno studente di 19 anni, ha dichiarato al Detroit Free Press: ‘Ho parlato con James e vuole dare opportunità anche ad altre persone per altre cause. Penso che James non voglia che gli altri lo ricordino come un avaro’.

a.po

 

Questo articolo è stato letto 2 volte.

Detroit, Ford, James Robertson

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net