ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Covid: Aria, nessuno sbilanciamento nel modello organizzativo-Governo: Tajani, 'no a patrimoniale e a divisioni su temi etici'-Covid: Tajani, 'accelerare riaperture impianti sportivi e spettacoli all'aperto'-Recovery: Tajani, 'pieno sostegno, 40 per cento per Sud e puntare su Ponte Stretto'-Covid: Red Ronnie non ha diffamato Burioni, tribunale lo assolve-Covid: Red Ronnie non ha diffamato Burioni, tribunale lo assolve (2)-Covid: nuovo decreto per riaperture dal 26/4-Covid: Cecchetti (Lega), 'bene aperture annunciate, la Lombardia è pronta'-Tecno, greentech company diventa caso di studio alla Federico II di Napoli-**Covid: Aria, 'processi acquisto ancora frammentati, ma società ha meno di 10 mesi'**-Covid: Tajani, ‘riapertura cambio passo, merito anche di Fi’-**Covid:chef Locatelli(Masterchef)'ok riaperture ma non estendere orario serale grave errore'**-**Covid:chef Locatelli(Masterchef)'ok riaperture ma non estendere orario serale grave errore'** (2)-Monza: sorpreso a spacciare nei pressi stazione ferroviaria, arrestato-Caso Saguto: motivazioni giudici, 'soldi in trolley, patto corruttivo permanente'/Adnkronos-Caso Saguto: motivazioni giudici, 'soldi in trolley, patto corruttivo permanente'/Adnkronos (2)-Caso Saguto: motivazioni giudici, 'soldi in trolley, patto corruttivo permanente'/Adnkronos (3)-Caso Saguto: motivazioni giudici, 'soldi in trolley, patto corruttivo permanente'/Adnkronos (4)-Caso Saguto: motivazioni giudici, 'soldi in trolley, patto corruttivo permanente'/Adnkronos (5)-Covid: Letta, 'giornata di fiducia e speranza, segnale importante'

I terribili coccodrilli mangia-uomini sono arrivati dall’Africa alla Florida

Condividi questo articolo:

Il coccodrillo come fa? Ora sicuramente più paura…

Quando le specie invasive arrivano in un nuovo habitat sono sempre terribili: una volta insediate, riescono molto facilmente ad essere prepotenti con le altre specie, influenzando negativamente interi ecosistemi. L’invasione è sempre scoraggiante, ma lo è ancora di più quando i colonizzatori sono «mostri»: per esempio, enormi coccodrilli carnivori, con una passione alimentare molto spiccata per i mammiferi a misura d’uomo. 

È stata l’analisi del DNA a confermare la presenza di coccodrilli del Nilo (nome scientifico: Crocodylus niloticus) in Florida. Di solito, questi rettili vivono e prosperano in Africa, ma, a quanto pare, anche la Florida offre un clima perfetto per questi giganti – che nelle migliori condizioni di vita possono anche arrivare ai 6 metri di lunghezza
Tra il 2000 e il 2014, una manciata di coccodrilli non autoctoni sono stati trovati in Florida – alcuni mentre nuotavano nelle Everglades e almeno uno sdraiato in una veranda privata di Miami – e solo recentemente gli scienziati della University of Florida  hanno confermato che si tratta di una specie invasiva – lo hanno descritto in un nuovo studio che racconta l’analisi del DNA e conferma che questa specie è legata alle popolazioni indigene del Sud Africa (negli ultimi quattro anni, questi predatori sono stati responsabili di almeno 480 attacchi contro persone e 123 decessi da quelle parti).
Nell’Africa sub-sahariana si nutrono di molti tipi di prede, dalle zebre ai piccoli ippopotami, passando pure per gli esseri umani, mentre in Florida si stanno concentrando sugli uccelli nativi, sui pesci e sui mammiferi, ma anche su altri coccodrilli e alligatori locali.
Non è ancora chiaro il luogo dal quale sono arrivati, visto che il loro DNA corrisponde perfettamente a quello di una specie che non è mai stata ospitata negli zoo degli Stati Uniti, ma si sospetta che sia colpa di qualche commercio di animali.
I coccodrilli del Nilo non sono le prime specie invasive a trovare in Florida un clima favorevole – il Sunshine State ha sempre avuto il maggior numero di invasioni di ogni altro luogo del pianeta – ma, in questo caso, si tratta di una situazione che può essere davvero molto pericolosa.

Questo articolo è stato letto 213 volte.

africa, Coccodrilli, Florida

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net