‘Ferma il TIPP’: Greenpeace lancia la petizione

Condividi questo articolo:

Greenpeace in prima linea contro il TIPP: lancia una petizione on-line

Il mese scorso quasi 400 organizzazioni, tra esse Greenpeace, hanno lanciato una campagna contro il TTIP (Transatlantic Trade and Investment Partnership), un accordo commerciale e di libero scambio che stanno negoziando Unione Europea e Stati Uniti d’America.

La campagna, rivolta ai parlamentari europei, chiedeva lo stop dei negoziati: secondo le organizzazioni, oltre a non essere pubblici, potrebbero avere un grave impatto sui diritti dei cittadini.

Ora Greenpeace torna sul tema lanciando anche una propria petizione: ‘Ferma il TIPP‘. Secondo l’associazione ambientalista ‘Questa trattativa, con la scusa di un’armonizzazione delle normative sul libero commercio, antepone il mercato e gli interessi privati a quelli della collettività e apre ad una riduzione degli standard sociali e ambientali.Le trattative sul TTIP si sono svolte finora a porte chiuse: Parlamenti nazionali e cittadini non sono adeguatamente informati su normative che potrebbero invece incidere sui loro diritti.’

Sempre secondo Greenpeace, subordinare l’ambiente e i diritti dei cittadini agli interessi degli investitori privati, consentendo alle multinazionali di far causa agli Stati è inaccettabile: mettere priorità sull’ambiente, la salute e i diritti e non agli investimenti di capitali.

 

a.po

 

Questo articolo è stato letto 5 volte.

ambiente, diritti, europa, greenpeace, petizione, TIPP, usa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net