Emergenza neve. La difficile situazione dell’Abruzzo

Condividi questo articolo:

Situazione complicata a causa della neve in tutto l’Abruzzo, Chiuse le autostrade tra Roma, Teramo, l’Acquila e Pescara, interrotti anche i collegamenti ferroviari. In migliaia sono in ancora in viaggio da ieri

 

Autostrade chiuse, ferrovie bloccate. Il centro Italia è alle prese con disagi molto più gravi di quanto ci si potesse aspettare. Le situazioni più difficili in Abruzzo, dove sono alcune migliaia le persone ancora in viaggio dalle prime ore del pomeriggio di ieri.

Sulla A/24 Roma-L’Aquila-Teramo, nel pomeriggio si è sfiorato l’incidente per un distacco di neve all’uscita di una galleria. Il tunnel è stato bloccato, nessuna macchina è rimasta intrappolata. In serata, a causa delle tormente, le autostrade A/24 e A/25 sono state chiuse mentre sulla A/14 è stato vietato il transito dei soli tir.

Questo ha costretto chi si trovava in viaggio a rifugiarsi nelle scuole messe a disposizione dal comune di Carsoli. Sempre all’altezza di Carsoli è rimasto bloccato per oltre 18 ore il treno partito da Roma e diretto a Pescara.

All’Aquila, dove la coltre bianca ieri ha superato il mezzo metro di altezza, il sindaco Cialente ha chiuso il centro storico: i tecnici temono infatti che la pesantezza della neve possa provocare il crollo dei puntellamenti e dei tetti delle case lesionate dal terremoto. Isolate le frazioni di Collebrincioni, Aragno e Arischia, dove la neve ha raggiunto il metro d’altezza mettendo in crisi gli stessi mezzi spartineve e di soccorso.

La Protezione Civile ha allestito cucine da campo vicino ai veicoli in panne: gli automobilisti in difficoltà sono stati rifocillati con bevande calde prima di essere riaccompagnati a casa con mezzi idonei. Due jeep messe a disposizione dal Comune con uno speciale equipaggiamento hanno poi assicurato il trasporto dei dializzati dalle abitazioni all’ospedale. Mezzi spartineve sono stati in azione tutto il giorno per liberare le strade principali e quelle che portano agli insediamenti del progetto Case, realizzati dopo il terremoto. In città i supermercati sono stati presi d’assalto da molti aquilani, che hanno fatto scorta di viveri temendo che l’ondata di maltempo non si esaurisca in tempi brevi.

Pescara si è svegliata ieri sotto una nevicata che è andata infittendosi con il passare delle ore, imbiancando completamente la spiaggia. A causa della neve che ha ricoperto la pista, l’aeroporto d’Abruzzo è stato chiuso al traffico e dovrebbe tornare operativo questa mattina. I voli che sarebbero dovuti atterrare nel capoluogo adriatico sono stati dirottati su altri scali. I centralini del Comune attivati per fronteggiare l’emergenza maltempo hanno ricevuto almeno 380 chiamate. Nel Teramano è stato temporaneamente chiuso al traffico, in entrambe le direzioni, il tratto della strada statale 80 «Variante di Teramo», in località San Nicolò a Tordino.

Questo articolo è stato letto 9 volte.

A24, A25, Abruzzo, autostrada, emergenza neve, neve, viabilità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net