Centri benessere. Meglio sostenibili ed a chilometro zero

Condividi questo articolo:

Utilizzano prodotti naturali locali, coltivati e trasformati nel territorio dove sorgono. Impiegano il meglio della tecnologia per diminuire il fabisogno di energia e acqua, e spesso sono esempi di recupero architettonico di pregio. I migliori welness center imparano ad essere sostenibili

Prendersi cura del proprio corpo, e allo stesso tempo prendersi cura dell’ambiente. E’ la filosofia (vincente) che sempre più Spa e welness center scelgono: diventare centri benessere ecosostenibili.

I trattamenti proposti, ad esempio, vengono eseguiti con prodotti locali, provenienti dalle aziende agricole dei dintorni, ed il welness diventa a chilometro zero.

Un esempio è il centro benessere del Mahara Hotel di Mazara del Vallo. Questa struttura che nasce dal recupero di un antico stabilimento enologico settecentesco, offre trattamenti con prodotti della terra di Sicilia: agrumi, kiwi e sale marino delle adiacenti saline di Marsala. Ci troviamo in uno dei posti più suggestivi della Sicilia occidentale, sul cui paesaggio si staglia il profilo dei mulini. Castello del Nero è una residenza del XII secolo, ristrutturata, tra le colline del Chianti a pochi chilometri da Firenze e Siena, al cui interno una suggestiva Spa progettata in vetro, legno e ardesia propone trattamenti olistici con prodotti provenienti dal giardino locale.

Palazzo Arzaga, antica residenza di campagna del XV secolo sulle colline del Lago di Garda, oggi resort a 5 stelle, è dotato di un centro benessere dove i trattamenti sono naturali al 100%, completamente personalizzabili, per rispondere a qualsiasi tipo di esigenza. Anche il Kempinski Hotel Giardino di Costanza in provincia di Trapani, offre un tipo di benessere del tutto biologico. Il Sicilian High Salt Energie, ad esempio, è a base di sale marino puro della Sicilia, accompagnato da un massaggio manuale con olio d’oliva ed essenze di agrumi.

Peculiare dell’Hotel Santa Caterina di Amalfi è il massaggio Oro di Amalfi eseguito con la crema di limone della costiera. Un trattamento dall’effetto levigante, schiarente  e vitaminizzante per la pelle. Inoltre, il voluttuoso aroma di questo agrume ha un effetto corroborante per l’umore. Anche i prodotti di bellezza adoperati a Fonteverde Natural Spa Resort di San Casciano dei Bagni, in provincia di Siena, con particolare attenzione alla salvaguardia ambientale, provengono direttamente dalle aziende agricole del posto, scelti in base alle stagioni. In questo modo la qualità dei trattamenti è sempre assicurata.

Terme di Saturnia Spa&Golf Resort, da poco eletta Migliore Spa Termale al mondo dai lettori di Condé Nast Traveller, impiega nei suoi trattamenti sia il plancton termale naturale che l’acqua sulfurea locale, particolarmente ricca di sali minerali. Il Progetto Benessere proposto da Saturnia comprende, inoltre, un percorso di fitness a km 0, con più di 20 attività giornaliere fra cui stretching, pilates, acquagym, di cui alcune direttamente nell’acqua termale della piscina indoor; la Spa propone anche delle passeggiate ecosostenibili, a contatto con le bellezze naturali che circondano l’hotel.

(VG)

Questo articolo è stato letto 247 volte.

centri benessere, ecosostenibile, sostenibilità, spa, welness center

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net