ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
**Sanremo: Ibra ironizza su lunghezza festival, 'troppa gente in campo, rischiamo squalifica'**-Sanremo: Nuove Proposte, Gaudiano dedica vittoria a padre scomparso e si commuove-Sanremo: Wrongonyou vince il Premio della Critica Mia Martini Nuove Proposte-Sanremo: Gaudiano è il vincitore delle Nuove Proposte del 71mo festival-Usa-Ue: Bellanova, 'accordo restituisce respiro a Made in Italy'-Dazi: Airbus, 'accogliamo con favore stop per favorire negoziato'-Petrolio: a New York chiude in rialzo a 66,09 dollari-Pernod Ricard: acquista quota maggioranza rum colombiano La Hechicera-Pd: Cuppi, 'organismo esecutivo per gestire Assemblea'-Sanremo: Ibra, 'se canterò anche stasera? Non si sa mai...'-Tognoli: il cordoglio di Meloni e di FdI-Sanremo: Irama più citato sui media fra i cantanti, ma la sorpresa è Orietta Berti (2)-**Pd: si chiude era Zingaretti, segretario o reggente grandi manovre in corso'**-**Pd: si chiude era Zingaretti, segretario o reggente grandi manovre in corso'** (3)-Covid: Giani, 'Contagi si stabilizzano, reggere ancora un mese di restrizioni'-Tim: depositata lista Cdp per rinnovo collegio sindacale-Covid non fa girare più l'industria della giostra, per costruttori solo disperazione-Gregoretti: Salvini in aula, 'ho fatto il mio dovere, ora Draghi controlli i confini'/Adnkronos-Gregoretti: Salvini in aula, 'ho fatto il mio dovere, ora Draghi controlli i confini'/Adnkronos (2)-Gregoretti: Salvini in aula, 'ho fatto il mio dovere, ora Draghi controlli i confini'/Adnkronos (3)

Bolivia: la natura ha i suoi diritti civili

Condividi questo articolo:

Una legge, chiamata ‘Legge della Madre Terra’ riconoscerà all’ambiente ed agli ecosistemi un complessi di diritti del tutto simili ai ciritti civili di ogni persona. Succede in Bolivia, dove la deforestazione e gli interessi economici hanno ferito l’Amazzonia. Fino a questa voglia di riscatto

In Bolivia, paese per due terzi coperto dai paesaggi tropicali dell’Amazzoni, il concetto di ’difesa della natura’ cambia, si evolve. E lo fa per legge. Il paese Sudamericano infatti riconoscerà all’ambiente dei veri e propri diritti civili. La proposta è denominata Legge della Madre Terra e verrà discussa mercoledì alle Nazioni Unite sulla base della Dichiarazione Universale dei Diritti della Madre Terra. Visto l’ecosistema ha un inestimabile valore, che molti forse disconoscono o si ostinano a disprezzare per interessi di natura economica, il governo boliviano ha deciso di battersi per una disciplina stringente e innovativa.

Patricia Siemen, direttore esecutivo del Centro di Giurisprudenza della Terra, ha dichiarato: “Prima o poi deve succedere che si garantisca all’ambiente una tutela dal punto di vista legale. Deve essere un interesse primario per gli uomini, che fanno parte del mondo naturale“. I più scettici guardano alla conservazione ambientale come un’utopia, ma in moti credono che a fare la differenza sia la volontà civile e politica. E che quella intrapresa dai boliviani possa essere la strada giusta.
 
La Bolivia possiede un territorio molto ricco di risorse di vario genere, tra miniere e vegetazione. Spesso e volentieri è stata “violentata” dalla deforestazione e dallo sfruttamento selvaggio, non senza esiti disastrosi (così come è avvenuto per tanti altri Paesi dell’America del Sud). La voglia di riscattarsi, dunque, nasce spontanea.

(VG)

Questo articolo è stato letto 5 volte.

Amazzonia, ambiente, Bolivia, difesa dell’amazzonia, diritti civili, rain forest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net