ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Frosinone, il gioielliere Zancan: "Sono con il tabaccaio, il ladro sa che è o me o te"-1 kg di plastica marina può illuminare un appartamento per un giorno-Freni (Mef): "Valorizzare il modello italiano e l'impostazione di filiera"-Calcio: Fiorentina, Nico Gonzalez positivo al Covid-Pd: Letta, 'farò 'check' con parlamentari e dirigenti, iscriversi a piattaforma Agorà'-Prandini: "Da Philip Morris International Centro eccellenza che dà ricchezza al Paese"-Pd: Boccia, 'Ulivo nostre radici ma è passato, futuro in unità progressisti e riformisti'-**L.elettorale: Letta, 'fino a elezione Quirinale centrodestra non si muove'**-L.elettorale: Letta, 'qualunque sia ristabilire legame eletto-elettore'-Pd: Letta, 'c'è problema al Nord, nostri possibili alleati ancora più deboli di noi'-Centinaio: "Oggi la vera innovazione è la competenza"-Pd: Letta, 'chi punta a fare casino sui congressi locali sbaglia, sarò io il garante'-Governo: Letta, 'no ipotesi voto anticipato in primavera'-Codere, ristrutturazione del Gruppo non pregiudica andamento attività-**Pd: Letta, 'battuto sovranismo, ora costruire condizioni per vittoria a politiche'**-Quirinale: Letta, 'Berlusconi ha deciso di farsi prendere in giro da Salvini e Meloni'-Pd: Letta, 'Agorà percorso di popolo che ci porterà a vincere politiche'-Mobilità e decarbonizzazione, i temi sul tavolo di ForumAutoMotive 2021-**Quirinale: Orlando, 'occasione sganciamento forze liberali nel centrodestra'**-Elezioni: Orlando, 'successo politico grazie a qualità candidati e alleanze forti'

Rinnovabili. Romani: dal governo soluzione equilibrata. Per questo fara’ storcere il naso a tutti

Condividi questo articolo:

Secondo il ministro dello sviluppo economico il decreto rappresenta un buona mediazione, e garantirà al paese lo sviluppo dell’energia fotovoltaica. E sul nucleare chiarisce: se ne potrà parlare quando lo deciderà l’Europa

Sulle rinnovabili il Governo dara’ vita a una "soluzione equilibrata, che ne garantira’ lo sviluppo a costi sostenibili. Tant’e’ che il decreto fara’ storcere il naso sia agli oltranzisti che rifiutavano il ridimensionamento sia a chi chiedeva praticamente la cancellazione degli aiuti". Lo afferma il ministro per lo Sviluppo Economico, Paolo Romani, in un’intervista al Sole-24 Ore.
"Dopo un mese e mezzo di confronti e mediazioni riteniamo che il decreto rappresenti un buona mediazione, condivisibile da tutti – aggiunge -. Garantiremo al Paese un consistente sviluppo dell’energia fotovoltaica in un momento in cui il nucleare ha forti problemi, rendiamo sostenibile la produzione solare adeguando gli incentivi ai livelli garantiti dagli altri Paesi europei, con un decalage progressivo da qui a gennaio 2013 senza porre alcun limite agli incentivi dedicati agli impianti di potenza fino a 200 kilowatt che saranno del tutto liberi sui tetti e con un semplice meccanismo antifrazionamento, e quindi antispeculazione, per gli impianti a terra, con un ridimensionamento temporale degli incentivi proporzionale alla grandezza: meno veloce per i piccoli impianti, piu’ veloce per quelli grandi – spiega il ministro -. La transizione rispetto al vecchio sistema e’ garantita, e con essa la salvaguardia del pregresso. In vista della piena adozione, dal gennaio 2013, del modello tedesco che prevede un decalage automatico a seconda degli obiettivi raggiunti".

E sul nucleare, dopo lo stop del governo, il ministro chiarisce  che si potrà tornare a parlarne ""solo quando verranno chiarite tutte le conseguenze e le incognite del disastro di Fukushima" e "solo con una decisione coordinata di tutta l’Europa".

(VG/Com)

Questo articolo è stato letto 4 volte.

decreto rinnovabili, decreto romani, energia, ministro romani, rinnovabili, solare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net