ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll

Agosto: mese dei viaggi per eccellenza. Aumentano gli italiani in vacanza

Condividi questo articolo:

In aumento gli italiani che andranno in vacanza nel mese di agosto, alla faccia della crisi: 3 milioni di partenze in più rispetto allo scorso anno. Ed è boom di stranieri in Italia, +3,8%, nei primi cinque mesi del 2011. Migliora l’offerta di servizi per chi viaggi con i propri animali

In aumento gli italiani che andranno in vacanza nel mese di agosto, 3 milioni di partenze in più rispetto allo scorso anno. Ed è boom di stranieri in Italia, +3,8%, nei primi cinque mesi del 2011.

E’ la fotografia tracciata dal ministro del turismo Michela Vittoria Brambilla che riferisce i dati della rilevazione mensile dell’Osservatorio nazionale del turismo.

Sono 19,3 milioni (38,4% della popolazione) gli italiani che hanno in programma una vacanza nel mese di agosto; 3 milioni di partenze in più rispetto al 2010. Aumentano, in particolare, le partenze dei nostri connazionali con destinazione Italia (il 76,7% del totale nel 2011), passando da 12,5 a 14,8 milioni.

In aumento anche la loro spesa media: da 817,6 euro spesi nel 2010 a 859,2 previsti per il 2011. Forte attrattiva il ’last minute’, di cui sono amanti il 20% degli italiani, che "danno impulso alle vacanze d’agosto".

In generale, nel primo trimestre 2011, gli arrivi negli esercizi recettivi sono aumentati ad un ritmo elevato (+9,3% in totale, +7,8% per gli italiani e +11,7% per gli stranieri).

Da gennaio-maggio 2011, è proseguito anche l’incremento di turisti stranieri, +3,8% degli arrivi e +4,1% della spesa (che nel 2010 è stata di 29,1 miliardi). Come lo scorso anno, sono soprattutto le città d’arte ad attirare visitatori dall’estero. Non stupisce quindi – sottolinea il comunicato del ministero – che l’industria turistica con il suo indotto abbia sostanzialmente mantenuto i livelli occupazionali anche in un biennio difficile come quello che abbiamo alle spalle: nel 2010 gli occupati (diretti e indiretti) erano circa 2.156.500 (9,4%).

Secondo il World Travel and Tourism Council, nel medio termine questo contributo è destinato ad aumentare: dal 9,6% del 2011 fino al 10,5% nel 2020. "Questi dati – commenta Brambilla – premiano il grande lavoro svolto ed evidenziano come l’industria turistica si confermi l’asset più strategico della nostra economia.

L’incremento dei flussi internazionali è certamente il risultato dell’intesa opera di promozione svolta sui mercati esteri, differenziata per paesi e mirata a target specifici per i principali prodotti turistici nazionali".

Il ministro, ricordando le misure della riforma del turismo, sottolinea: "i nuovi prodotti turistici ci permettono finalmente di attrarre visitatori anche in momenti non legati alla stagionalità e soprattutto di inserire l’intera Italia negli itinerari, oltre alle tradizionali e consolidate mete di vacanza.

Inoltre, quest’anno assumeranno particolare rilievo le iniziative, già avviate nel 2010, rivolte ai mercati di Brasile, Russia, Cina e India, sicuramente i più promettenti del turismo internazionale". Soddisfacenti per il ministro anche le previsioni per quanto riguarda la domanda domestica per gli investimenti realizzati e l’offerta turistica per l’accoglienza dei viaggiatori con animali al seguito.

Questo articolo è stato letto 14 volte.

agosto, animali, mare, vacanze, viaggi

Comments (4)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net