ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Tokyo 2020, Italia flop a squadre: delusione volley-Olimpiadi: Sylla, 'abbiamo il cuore spezzato'-Olimpiadi: Ganna, 'volevamo il grande risultato e lo abbiamo ottenuto con lavoro di squadra'-Calcio: Juventus, Kaio Jorge atterrato a Torino, ora le visite mediche-Olimpiadi: Mazzanti (ct Italvolley), 'ci dispiace per il movimento, torneremo ad emozionare'-Olimpiadi: Pellegrini, 'l'ascesa politica non è la mia aspirazione attuale'-Tari e rifiuti: Arera dà il via a Mtr-2, la regolazione tariffe arriva agli impianti di trattamento-Tokyo 2020, pallanuoto: Italia-Serbia 6-10 e Settebello fuori-**Olimpiadi: Ganna, 'abbiamo realizzato sogno tutti insieme, lavorando come un vero team'**-**Olimpiadi: Pellegrini, 'benessere mentale atleti tema fondamentale come il doping'**-Olimpiadi: Pellegrini al Cio, 'si è realizzato un sogno, sarò sempre dalla parte degli atleti'-Tokyo 2020, Cassani: "Oro ciclismo su pista emozione da far piangere"-Italia oro nel ciclismo su pista alle Olimpiadi, Moser: "Fantastici"-Olimpiadi: Cassani, 'emozione da far piangere, oro di squadra e ct Villa'-Olimpiadi: Vezzali su ciclismo su pista, 'Oro e record del mondo successo fantastico'-Tokyo 2020 ciclismo, Italia d'oro nell'inseguimento a squadre-**Cultura: rapporto Symbola e Unioncamere, nel 2020 valore a 84,6 mld nonostante pandemia**-**Cultura: rapporto Symbola e Unioncamere, nel 2020 valore a 84,6 mld nonostante pandemia** (2)-**Cultura: rapporto Symbola e Unioncamere, nel 2020 valore a 84,6 mld nonostante pandemia** (3)-**Cultura: rapporto Symbola e Unioncamere, nel 2020 valore a 84,6 mld nonostante pandemia** (4)

Biocarburanti: sono davvero tutti ecosostenibili?

Condividi questo articolo:

L’allarme lanciato da Greenpeace: il diesel europeo viene in parte da biocarburanti tutt’altro che sostenibili, responsabili di deforestazione e cambiamenti climatici. L’organizzazione ambientalista chiede l’intervento dell’Ue

"Fare il pieno di diesel in Europa rende gli automobilisti, anche quelli italiani, causa inconsapevole di cambiamenti climatici e deforestazione. Secondo Greenpeace la colpa è dell’Unione Europea, che spinge per l’adozione cieca dei biocarburanti senza distinguere tra quelli che aiutano il clima e quelli che invece sono un pericolo per il Pianeta.

Greenpeace ha raccolto 92 campioni di diesel in stazioni di servizio delle principali compagnie  in nove Paesi europei e li ha testati. I risultati rivelano che il diesel europeo viene regolarmente miscelato con i biocarburanti più dannosi, cioè quelli prodotti da colza, soia e olio di palma.

Valutazioni ufficiali dell’Unione Europea confermano che la produzione di biocarburanti da queste colture accelera la deforestazione e il cambio d’uso dei suoli indiretto (Iluc): per produrre cibo dovremo comunque deforestare altrove. Questo li rende più dannosi per il clima dei combustibili fossili. 

Secondo Chiara Campione, responsabile della Campagna Foreste di Greenpeace Italia  "servono subito leggi che limitino l’uso di quei biocarburanti che distruggono clima e foreste e favoriscano soluzioni più efficienti". Secondo un’analisi dei Piani d’Azione per le Energie Rinnovabili dei governi europei, le politiche comunitarie porteranno, rispetto ai valori del 2008, ad un incremento dell’utilizzo dei biocarburanti di origine vegetale del 170 per cento al 2020. Lo scorso dicembre, la Commissione Europea aveva dichiarato che avrebbe rivisto le opzioni per mitigare gli effetti della produzione dei biocarburanti entro e non oltre il Luglio 2011, sulla base di un approccio precauzionale e utilizzando le migliori conoscenze scientifiche disponibili.

Questo articolo è stato letto 15 volte.

biocarburanti, cambiamenti climatici, deforestazione, greenpeace

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net