ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Calcio: focolaio covid al Tottenham, Conte 'siamo un po' spaventati'-Calcio: Pelè ricoverato di nuovo in ospedale per curare tumore al colon-Calcio: Spalletti, 'ora la maglia pesa di più, mantenere testa lucida'-Calcio: Spalletti, 'Osimhen? Siamo molto fiduciosi conoscendo il ragazzo'-Noury (Amnesty): "Zaki modello di difensore diritti"-Manovra: Spada (Assolombarda), 'fiducioso, tante volte le idee possono cambiare'-Scala: Spada (Assolombarda) 'Prima momento emozionante, ora speriamo in tante altre Prime'-Calcio: Udinese, Cioffi tecnico ad interim-F1: team tedesco Mercedes rinuncia a sponsorizzazione controversa-Scala: Bracco, 'è stata la Prima di tutto il Paese'-Castiglia (Art.101 Anm): "Subito riforma Csm, basta correnti"-Giustizia: Castiglia (Anm), 'subito riforma Csm, magistratura non è indipendente da politica'/Adnkronos (3)-Giustizia: Castiglia (Anm), 'subito riforma Csm, magistratura non è indipendente da politica'/Adnkronos (5)-Migranti: Papa, 'davanti ai loro volti non possiamo girarci dall'altra parte'-Papa: 'ideale santità non questione di immaginette, vivere ogni giorno umili e gioiosi'-Papa: 'ideale santità non questione di immaginette, vivere ogni giorno umili e gioiosi' (2)-Pisa: aggredisce la ex e il suo nuovo compagno con schiaffi e pugni ma la donna non lo denuncia-Università, il nuovo campus della Lumsa di Palermo-Università: il nuovo campus Lumsa sede Palermo, riqualificazione area ex stazione Lolli (2)-Covid oggi Germania, 69.601 contagi e 527 morti

L’Iva sulla tassa sui rifiuti non andava pagata: come richiedere il rimborso

Condividi questo articolo:

L’Iva sulla tassa sui rifiuti, Tia, non doveva essere pagata e  lo Stato deve rimborsare tutti i cittadini che hanno versato indebitamente la somma. Come chiedere il rimborso dell’iva sulla tassa sui rifiuti

L’iva sulla tassa sui rifiuti non doveva essere pagata e per questo lo Stato dovrà rimborsare, a tutti i cittadini che hanno versato indebitamente l’importo, il denaro ricevuto. L’iva sulla tassa sui rifiuti non andava pagata a partire dal 1999, dallo stesso anno in cui molti Comuni hanno sostituito la Tassa Smaltimento Rifiuti Solidi Urbani (Tarsu), vecchia tassa sui rifiuti, con la Tariffa di Igiene Ambientale (Tia), nuova tassa sui rifiuti, come definito dall’art. 49 del D.lgs. n. 22 del 1997, il cosiddetto Decreto Ronchi, e dal DPR n. 158/1999. Il nome della tassa, Tariffa igiene ambientale ha tratto di inganno un po’ tutti.

Alcuni Comuni che hanno adottato la nuova Tia hanno fatto pagare l’iva, facendo passare la tassa come una tariffa: i cittadini-contribuenti hanno pagato una tassa più costosa, con il 10% in più del dovuto. Ma la tassa sui rifiuti non è una tariffa, bensì una tassa vera e propria, così è stato anche deciso dalla Corte Costituzionale, con la sentenza n. 238 del 24 luglio 2009, che ha stabilito che la Tia è una ‘tassa’ e non una ‘tariffa’ e pertanto, sulla stessa non è applicabile l’Iva. Lo Stato dovrà rimborsare ai cittadini l’importo dell’Iva.

Come chiedere il rimborso dell’Iva indebitamente pagata sulla tassa sui rifiuti? Per richiedere il rimborso dell’Iva è possibile rivolgervi ad Altroconsumo, l’associazione dei Consumatori che si è messa a disposizione dei cittadini per verificare se il Comune di residenza degli stessi applica l’iva sulla tassa sui rifiuti e chiedere il rimborso. Altroconsumo è contattabile al numero verde 800-18-99-72, dal lunedì al sabato, dalle 9.00 alle 20.00. Il numero è gratuito anche per le chiamate da cellulari.  

(gc)

Questo articolo è stato letto 13 volte.

iva, Iva tassa rifiuti, Tares, Tarsu, tassa rifiuti, Tia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net