Ricette: i falafel, le polpette vegetali per vegetariani (e non solo)

Condividi questo articolo:

Avete scelto uno stile di vita vegetariano? Non sapete come far mangiare i legumi ai vostri figli? I falafel sembrano essere la giusta soluzione.  Leggi la ricetta su Ecoseven.net

 

Arrivano dall’Oriente e portano con sé tutti i nutrienti dei legumi. Sono i Falafel, polpette fritte a base di fave o ceci tritati con cipolla, aglio e coriandolo. Ottimi per chi ha scelto uno stile di vita vegetariano, le polpette vegetali si rivelano utili anche a tutte le mamme che non sanno come far mangiare ai propri figli i legumi.

 

 

 

La ricetta è semplice ed economica.

Ingredienti (4 persone):

2 spicchi Aglio
300 g Ceci
1 Cipolla
1 cucchiaio Coriandolo fresco tritato
1 cucchiaino Cumino
1 cucchiaino Farina
200 ml Olio
Pepe
Prezzemolo
Sale

 

Preparazione:

Immergete in acqua i ceci secchi, lasciandoli a mollo tutta la notte. Mettete i ceci, ben scolati e asciutti, la cipolla, l’aglio, il prezzemolo, il cumino, il coriandolo, il sale e il pepe in un mixer e fate tritare il tutto fino ad ottenere un composto morbido ed omogeneo, che lascerete riposare per almeno 2 ore in frigorifero.

Quindi impastiamo delle polpette di media grandezza, che schiacceremo leggermente con il palmo della mano. Lasciamo riposare i falafel ancora per 60 minuti in frigo, affinché durante la cottura mantengano la forma che gli avete dato, senza sfaldarsi. Fate scaldare l’olio in una padella fonda e friggete i falafel fino a doratura.

(GC)

Questo articolo è stato letto 5 volte.

falafel, felafel, legumi, popette vegetariane, ricetta falafel, ricetta felafel, ricette legumi, ricette polpette vegetali, ricette vegetariani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net