Olio extravergine venduto nei supermercati non è buono

Condividi questo articolo:

L’olio extravergine di oliva della distribuzione moderna (Gdo), venduto sottocosto come prezzo civetta presenta numerosi difetti

 

Attenzione a quello che compriamo: l’olio extravergine di oliva della distribuzione moderna (Gdo), venduto sottocosto come prezzo civetta non è poi così buono. ‘Ben otto prodotti su dieci, tra quelli venduti sottoprezzo negli scaffali dei supermarket, sono risultati difettati, secondo una indagine Unaprol-Inea 2013, nei parametri chimici o organolettici’, ha denunciato Pietro Sandali, direttore generale Unaprol  a Roma, in occasione del corso di aggiornamento professionale dei giornalisti organizzato presso il comando Carabinieri Politiche Agricole (Nac).

‘L’olio extravergine non manca mai nei volantini delle offerte nei listini della distribuzione moderna a testimonianza che il capitolo dedicato alle vendite in promozione della Legge Mongiello, la cosiddetta ‘legge salva-olio’, non trova ancora applicazione’, ha affermato Pietro Sandali.

 

Tutto questo ‘dimostra che ormai c’è buona chimica, e che i primi ad essere frodati restano i consumatori. I campionamenti fatti di volta in volta su almeno 50 bottiglie sono stati analizzati da un panel test, gruppo di esperti in grado di individuare i difetti dell’oro verde, ma per le indagini – ha concluso – benvengano gli strumenti delle intercettazioni telefoniche e ambientali (anche sulle mail aziendali) introdotte dalla Legge Mongiello per dei reati che arrivano ad avere un profilo penale’, ha detto il comandante del nucleo Nac di Roma, maggiore Riccardo Raggiotti.

gc

Questo articolo è stato letto 1 volte.

extravergine, oio, olio extravergine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net