ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
**Pd: anche da Schlein ok a Cuperlo per iniziativa unitaria per regionali'**-**Anarchici: Balboni (Fdi), 'da Donzelli acqua calda, stesse cose su Repubblica e Domani'**-Samsung, nuova serie Galazy S23, progettata per un’esperienza premium-Anarchici: Balboni (Fdi), 'Pd in carcere da Cospito ha aperto voragine alla mafia'-Anarchici: scintille Scarpinato-Renzi, 'facciatosta', 'vergognati'-Anarchici: Malpezzi, 'silenzio Meloni assordante, intanto Nordio revochi deleghe a Delmastro'-Anarchici: Letta, 'Donzelli e Delmastro lascino, non molliamo'-Anarchici: Malpezzi, 'Nordio balbetta, noi aspettiamo risposta politica da Meloni'-Anarchici: Romeo (Lega), 'su giustizia abbassare tutti toni, quanto accaduto serva da lezione'-**Pd: ok Letta, Bonaccini e De Micheli a Cuperlo, sì a iniziativa insieme per regionali**-Casa: Braga, 'destra nega crisi climatica, direttiva Ue grande opportunità'-Anarchici: Renzi, 'non è lo Stato chi usa materiali riservati per attaccare avversari'-**Anarchici: Renzi a maggioranza, 'siete per giustizialismo forcaiolo Donzelli-Delmastro?'**-Anarchici: Renzi, 'sono contrario a cambiare il 41 bis, ha salvato il Paese'-**Anarchici: sarcasmo Renzi, 'c'è chi confonde Camera con cameretta di casa...'**-**Anarchici: Zanettin (Fi), 'serviva più prudenza prima di certe esternazioni**-Anarchici: Musolino (Autonomie), 'Donzelli ha offeso Parlamento'-Anarchici: De Poli, 'Governo garantisce salute Cospito, Stato non può cedere'-Lidl annuncia nuovi standard per pubblicità rivolta ai bambini-Quirinale: Mattarella, riceve Abodi e delegazione 'Sport salute'

«Think to speak», per parlare usando le onde cerebrali

Condividi questo articolo:

Una nuova tecnologia permettere di abbattere le barriere della comunicazione: chi non può usare la voce, potrà pensare per comunicare

Si chiama Smartstones l’applicazione per smartphone che permette di inviare un messaggio senza digitare né aprire bocca, ma solo pensando. Sembra fantascienza, ma non lo è: questa tecnologia sta già permettendo alle persone con disabilità di comunicazione ad esprimersi tramite le onde cerebrali. Basta collegare questa applicazione per il discorso sensoriale ad una cuffia EEG wireless e le nostre sensazioni verranno trascritte: una rivoluzione.

Andreas Forsland, il fondatore e CEO di Smartstones, ha raccontato che questa idea gli è venuta quando sua madre è stata ricoverata in terapia intensiva per una polmonite e intubata: l’impossibilità di sapere come aiutarla, come capire i suoi desideri e farla stare meglio, ha fatto illuminare una lampadina nella sua testa. All’inizio ha pensato a qualcosa di molto rudimentale: un dispositivo da strofinare al fine di inviare un messaggio. Strofinandolo normalmente si poteva far sapere che si era svegli e attivi, strofinandolo con forza che si aveva bisogno di qualcosa; quindi due soli messaggi: «Sono sveglio» e «Vieni subito». Si chiamava Hopestone, poi è diventato Touchstone.

Speak :prose from Smartstones on Vimeo.

Era l’inizio di questa avventura.

L’idea è cresciuta molto rapidamente e moltissime persone hanno iniziato a richiederne l’uso: dai genitori di bambini autistici alle persone affette da SLA, passando per molte altre patologie. La differenziazione di tutte le richieste ha condotto verso lo step che mancava per la nascita del dispositivo finale: rendersi conto che il software era più importante dell’hardware, capire che rendere l’interfaccia utente utilizzabile da tutti era il punto focale. E quindi si è cercata una partnership con aziende di hardware sensoriali che, grazie ai loro sensori, hanno permesso una via d’uscita dei messaggi – è il caso di Emotiv che ha sviluppato la cuffia. 

Ed ecco Smartstone: una piattaforma di comunicazione per le persone che non possono parlare.

Le onde cerebrali catturate sono comandi per l’applicazione: la tecnologia è in grado di riconoscere una serie di diversi modelli di pensiero, e il dispositivo può anche riconoscere i modelli facciali, come i sorrisi o gli sguardi. Poi, maggiore ne è l’uso, maggiore ne è la sofisticazione personale.

Non è il primo tentativo in questo senso, sono stati già molti i dispositivi di comunicazione per le persone con disabilità, ma è di certo un traguardo da condividere perché, quando l’obiettivo è comune, ogni vittoria è un passo avanti verso un futuro migliore.

 

 

Questo articolo è stato letto 11 volte.

Andreas Forsland, comunicare, pensiero, Smartstones

Comments (4)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net