ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
**Omofobia: per Pd testo in aula così com'è, ma rumors su franchi tiratori tra dem e in Iv** (2)-Lavoro: Provenzano, 'in epoca algoritmo servono diritti'-Lavoro: Provenzano, 'in epoca algoritmo servono diritti' (2)-Covid: Mattarella, 'pandemia non sconfitta, avanti con riforme per ripresa economica' (3)-Covid oggi Veneto, 35 contagi: bollettino 24 giugno-Nuoto: Paltrinieri, 'la mia è una mentalità da guerriero, supererò avversità'-Covid: Mattarella, 'pandemia non sconfitta, avanti con riforme per ripresa economica'-Covid: Mattarella, 'pandemia non sconfitta, avanti con riforme per ripresa economica' (2)-Recovery: Mattarella, 'Pnrr sfida per superare nodi strutturali, serve collaborazione istituzioni' (2)-Ue: Mattarella, 'con successo Recovery nuovo Patto Stabilità per crescita con eurobond'-M5s: Grillo, 'Cingolani? se continua cosi' e' un bagno di sangue'-Lavoro: Yonder-Workday, durante pandemia per metà giovani scarsa motivazione-Inpgi: Macelloni, 'Tridico ancora una volta fa di tutto per sabotare possibile soluzione'-Lecce, inaugurata sede per polo innovazione biomedicale-Omofobia: Maraio e Nencini, 'modifiche ad articolo 4 e 7 ddl Zan, poi fiducia in terza lettura'-F1: Sainz e Leclerc, 'Spielberg pista che regala spettacolo'-F1: Sainz e Leclerc, 'Spielberg pista che regala spettacolo' (2)-Motomondiale: Rossi, 'difficile che corra il prossimo anno con il mio team VR46'-M5S: Grillo, 'Casalino bravissimo su tv, ma deve parlare anche con me non solo Conte'-M5S: Grillo, 'io per i due mandati ma decideranno iscritti'

Gli alberi contro le cattive abitudini

Condividi questo articolo:

Secondo un nuovo studio, guardare gli alberi riduce la voglia di fumare, bere e mangiare cibi nocivi

Si parla sempre di quanto sia importante stare nella natura e ci sono anche prove scientifiche in merito, studi che supportano la tesi del potere curativo di trascorrere del tempo in mezzo al verde. Ora, però, i ricercatori hanno scoperto anche un’altra cosa: che il solo fatto di vedere la natura può avere un effetto salubre, facendo diminuire le nostre voglie peggiori – l’alcol, le sigarette, i cibi dannosi.

Lo studio, condotto dalla University of Plymouth, è il primo a dimostrare che anche solo un’esposizione passiva – come guardare fuori dalla finestra uno spazio verde – è collegata a un desiderio più debole e meno frequente di cedere alle nostre cattive abitudini.
È il primo studio a concentrarsi su questa idea che è un qualcosa che potrebbe avere una serie di implicazioni sia per la salute pubblica che per la creazione di programmi di protezione ambientale in futuro.

I ricercatori hanno esaminato una serie di variabili che esplorano le relazioni tra i vari aspetti dell’esposizione alla natura, cercando di capire anche in che modo gli effetti dipendono dalla percentuale di spazi verdi, dalle finestre che ci si affacciano sopra, dalla possibilità di avere un accesso a un giardino pubblico o privato, eccetera.
Il team ha scoperto, per esempio, che avere accesso a un giardino – o avere una vista residenziale di cui oltre il 25% è uno spazio verde – era associato a una frequenza inferiore del desiderio di fumare, bere, mangiare male.

Le cattive abitudini, ovviamente, non sono un problema legato solo all’azione in sé, ma si portano dietro le conseguenze sanitarie verso le quali conducono – cancro, obesità, diabete. Quindi pensare che esiste una cosa così semplice che può aiutare a dissuaderci da certi istinti è davvero molto interessante: qualcosa su cui vale la pena continuare ad indagare.
I ricercatori sperano che questo studio possa servire come ulteriore ispirazione alle amministrazioni pubbliche per proteggere e investire maggiormente negli spazi verdi urbani.

Questo articolo è stato letto 18 volte.

alberi, benessere mentale, cattive abitudini, natura, verde urbano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net