ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Bollette: Cornetto Bourlot (Luxy), 'soffriamo per aumenti, impatto su materie prime'-Luxy, in 2022 obiettivo +15%. Cornetto Bourlot: "M&A? Ci guardiamo attorno"-Design: Cornetto Bourlot (Luxy), 'in 2022 obiettivo +15%, M&A? Ci guardiamo attorno' (3)-Shoah, la trans sopravvissuta a Dachau: "Io sempre discriminata, lì ho visto l'orrore vero"-Calcio: Lega A, su principi informatori richiesta differimento termini a Figc-Barilla, per il suo 145° anniversario nuovo logo e confezione più sostenibile-Covid: Bryan Adams rinvia i concerti di Roma, Firenze e Conegliano Veneto-**Cinema: Robert Pattinson, 'Batman non uccide', i fan lo contestano**-**Quirinale: Malpezzi, 'maggioranza larga scelga insieme, si aspetta che tutti lo capiscano'**-Quirinale: Scotto, 'quarto voto dimostra che c.destra ha solo 441 voti'-Quirinale: Fornaro, 'quarto voto conferma, non c'è maggioranza di parte'-Quirinale: Ruotolo, '166 voti per Mattarella, non è caso di fare riflessione?'-**Quirinale: voti a Riccardo Muti, Spillo Altobelli e il giornalista Luigi Vicinanza**-Quirinale: Mattarella 166, Di Matteo 56, Casini 3, Belloni 2, Cassese 1-**Covid: Gip archivia denuncia Codacons contro Burioni per diffamazione**-Quirinale: risultato ufficiale, Mattarella 166, bianche 261, astenuti 441-**Quirinale: centrodestra non vota, si astengono 441 su 453**-Olimpiadi: Amnesty, 'atleti devono poter parlare sui temi dei diritti della Cina'-**Quirinale: terminata chiama delegati Regioni, a breve inizio spoglio quarto scrutinio**-**Quirinale: 13 positivi che hanno votato**

Gli alberi contro le cattive abitudini

Condividi questo articolo:

Secondo un nuovo studio, guardare gli alberi riduce la voglia di fumare, bere e mangiare cibi nocivi

Si parla sempre di quanto sia importante stare nella natura e ci sono anche prove scientifiche in merito, studi che supportano la tesi del potere curativo di trascorrere del tempo in mezzo al verde. Ora, però, i ricercatori hanno scoperto anche un’altra cosa: che il solo fatto di vedere la natura può avere un effetto salubre, facendo diminuire le nostre voglie peggiori – l’alcol, le sigarette, i cibi dannosi.

Lo studio, condotto dalla University of Plymouth, è il primo a dimostrare che anche solo un’esposizione passiva – come guardare fuori dalla finestra uno spazio verde – è collegata a un desiderio più debole e meno frequente di cedere alle nostre cattive abitudini.
È il primo studio a concentrarsi su questa idea che è un qualcosa che potrebbe avere una serie di implicazioni sia per la salute pubblica che per la creazione di programmi di protezione ambientale in futuro.

I ricercatori hanno esaminato una serie di variabili che esplorano le relazioni tra i vari aspetti dell’esposizione alla natura, cercando di capire anche in che modo gli effetti dipendono dalla percentuale di spazi verdi, dalle finestre che ci si affacciano sopra, dalla possibilità di avere un accesso a un giardino pubblico o privato, eccetera.
Il team ha scoperto, per esempio, che avere accesso a un giardino – o avere una vista residenziale di cui oltre il 25% è uno spazio verde – era associato a una frequenza inferiore del desiderio di fumare, bere, mangiare male.

Le cattive abitudini, ovviamente, non sono un problema legato solo all’azione in sé, ma si portano dietro le conseguenze sanitarie verso le quali conducono – cancro, obesità, diabete. Quindi pensare che esiste una cosa così semplice che può aiutare a dissuaderci da certi istinti è davvero molto interessante: qualcosa su cui vale la pena continuare ad indagare.
I ricercatori sperano che questo studio possa servire come ulteriore ispirazione alle amministrazioni pubbliche per proteggere e investire maggiormente negli spazi verdi urbani.

Questo articolo è stato letto 31 volte.

alberi, benessere mentale, cattive abitudini, natura, verde urbano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net