ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Qatar 2022: Szczesny, 'ho perso scommessa con Messi sul rigore ma non pago, è già ricco'-Ue: Picierno, 'il3/12 a Bari con Fitto, prima tappa viaggio nel Sud'-Wartsila: Uilm, lavoratori Trieste approvano accordo, ora vigileremo su attuazione-Twitter: pace fatta fra Musk e Apple, Cook non rimuoverà il social dall'app store-Cuzzilla, 'c'è attacco al reddito fisso, è scandaloso'-Brambilla, 'numero sempre più esiguo di contribuenti paga sempre di più in tasse'-Itinerari previdenziali, welfare finanziato con fiscalità generale, onere molto gravoso-Pd: insediato Comitato costituente, al via lavori su manifesto valori e principi-De Bertoldi, 'per Rgs retroazioni fiscali valgono come coperture ma nessuno le usa'-Fisco, Gusmeroli (Lega): 'serve semplificazione ed equità nelle sanzioni'-Qatar 2022: Frappart, 'dovrò controllare le mie emozioni per arbitrare bene'-**Musica: Pinguini Tattici Nucleari, 'il gioco di squadra ci ha reso quelli che siamo'**-Itinerari previdenziali, per 79,2% italiani redditi fino a 29mila euro, pagano solo 27,57% di tutta Irpef-Itinerari previdenziali, su 13% contribuenti peso 60% Irpef-Cuzzilla (Cida), 'sempre meno lavoratori sostengono peso crescente pressione, inaccettabile'-Dc: Prodi, 'Bianco aveva visione, passione e cultura, è stato un protagonista'-Ucraina: Francia primo paese a sostenere creazione tribunale per crimini russi-**Governo: Meloni, 'Italia mosaico territori da potenzialità straordinarie'**-Mattarella: 'Transizione non è più passaggio tra epoche ma cammino costante '-Governo: Meloni, 'visione di lungo periodo per costruire Italia del dopodomani'

Come si generano i sogni?

Condividi questo articolo:

Non esiste ancora una definizione biologica universalmente accettata dei sogni, ma gli scienziati ritengono che la maggior parte di essi si verifichi durante la fase REM del sonno..

Anche se non esiste ancora una definizione biologica universalmente accettata dei sogni, gli scienziati ritengono che, in generale, la maggior parte del processo onirico sia associabile alla fase REM del sonno, durante la quale un elettroencefalogramma rileva un’attività cerebrale paragonabile a quella della veglia. Ed è proprio questa particolare condizione del cervello che gli scienziati hanno analizzato maggiormente: si tratta infatti di una parte del ciclo sonno-veglia controllata  da un complesso di neuroni del sistema nervoso centrale, chiamato ‘sistema reticolare attivatore’.

I circuiti di questa rete neuronale, si estendono da tronco encefalico del cervello, e attraverso il talamo, arrivano fino alla corteccia cerebrale. Il sistema limbico nel mesencefalo, in particolare, gestisce le emozioni durante veglia e sonno, ed include l’amigdala, che è associata soprattutto alla paura ed è particolarmente attiva durante i sogni. La corteccia è invece responsabile del contenuto dei sogni. Infine, la corteccia visiva, situata nella parte posteriore del nostro cervello è molto attiva (così come altre parti della corteccia) durante la fase onirica e ci permette di focalizzare le immagini dei sogni.

Le uniche parti del cervello poco ‘attente’ sono quelle dei lobi frontali, ossia quelle ‘zone’ celebrali specializzate per programmare ed eseguire i movimenti fisici, percepire sensazioni somatiche e caratterizzazioni temporali, oltre che ad essere importanti per udito apprendimento e memoria. L’attività pressoché nulla dei lobi frontali del cervello durante la fase onirica, spiegherebbe quindi perché siamo così poco critici durante i sogni, accettando gli eventi più strani come se fossero reali.

(ml)

Questo articolo è stato letto 69 volte.

cervello, memoria, paura, sogni, sonno

Comments (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net