Cibo, gli italiani sprecano meno. Migliora la qualita’ della spesa alimentare

Condividi questo articolo:

Gli italiani stanno imparando a ridurre lo spreco di cibo, cosi’ ci risulta dai dati delle ultime festivita’ pasquali, il bilancio di www.nonsprecare.it

Nel catastrofico bilancio dei consumi alimentari delle vacanze di Pasqua si segnala una sola buona notizia, che però vale oro: quasi il 60 per cento degli italiani ha ridotto lo spreco di cibo. Come? Con una spesa più oculata, con l’acquisto di dosi giuste e con la cucina del riciclo, o se volete degli avanzi, di cui abbiamo parliamo spesso. Sei italiani su dieci durante le vacanze di Pasqua, infatti, hanno servito a tavola il menù del recupero del cibo avanzato: polpette, frittate, pizze infarcite, ciambelloni, etc…

Il tutto riscoprendo un’antica e solida tradizione culinaria come ci ricordano piatti quali la ribollita toscana o i canederli trentini. Al risparmio, prezioso in temi di Grande Crisi, si sta abbinando , in materia di consumi alimentari, una nuova opportunità di crescita economica, solida e sostenibile.

Per continuare a leggere l’articolo vai su www.nonsprecare.it

(Antonio Galdo)

Questo articolo è stato letto 1 volte.

alimentare, antonio galdo, cibo, non sprecare, qualita' della spesa, spesa alimentare, sprecare il cibo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net