ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Covid: in Lombardia 2.813 nuovi casi, 25 i morti-**Pd: i tre pilastri, il fondo anti-Nimby e la 194, il programma elettorale dem**-Piero Angela: Grasso, 'divulgatore eccezionale, uomo davvero unico. Mancherà'-Scienziati anti catastrofisti sfidano i promotori dell'Appello sul Clima: "Pubblico confronto"-Piero Angela: Jovanotti, 'amico di curiosi e menti aperte e divulgatore di cose belle'-Piero Angela: Salvini, 'un grande italiano'-Piero Angela: Fiano (Pd), 'da lui straordinario modo di raccontare l’Italia attraverso la tv'-Piero Angela: Berlusconi, 'rappresentava un modo di fare televisione sempre apprezzato'-Milano: titolare minimarket rapinato e picchiato da due ragazzi-Elezioni: Letta cita Andreatta e la logica della cattedrale da costruire-Piero Angela: Letta, 'Paese più povero, entrava nelle case di ognuno e scattava una scintilla'-Elezioni: Letta, 'abbiamo 40 giorni da scandire con impegno e passione'-Elezioni: Letta, 'senza spirito unitario tutto sarebbe inutile'-**Pd: Direzione approva all'unanimità programma elettorale'**-Elezioni: Letta, 'su collegi ad alleati serve uno sforzo per progetto non di nicchia'-Piero Angela: Mattarella, 'ha segnato la storia della Tv avvicinando pubblico ampio'-Elezioni: Letta, 'nostro programma fatto con passione, non dalla McKinsey'-Piero Angela: Prodi, 'uomo di grande cultura che ha saputo raggiungere tutti'-Piero Angela: Renzi, 'gratitudine per tutto ciò che ci hai insegnato'-Elezioni: Calenda, 'da Letta e Berlusconi show senza serietà'

I rischi dell’alimentazione a base di insetti

Condividi questo articolo:

Quali sono i pericoli per la salute in base agli studi effettuati fino ad oggi

L’alimentazione a base di insetti è stata consigliata dalla FAO, l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura, come strategia per la lotta contro la fame.

Questi animali sono una fonte alternativa e sostenibile di proteine di alta qualità, acidi grassi essenziali e micronutrienti. Sono anche prodotti versatili dal punto di vista tecnologico e culinario: possono essere lavorati in varie forme, ad esempio triturati per la produzione di hamburger, crocchette, salse, farine e pasta, il che riduce la quantità di rifiuti che possono rimanere da smaltire al consumatore.

La produzione di insetti è più rispettosa dell’ambiente rispetto alle produzioni zootecniche tradizionali. Ciò è dovuto alla minore generazione di gas serra e al basso fabbisogno di terreno, acqua e mangimi, risorse che gli insetti possono utilizzare in modo molto efficiente.

Come riportato in questo articolo, il loro consumo potrebbe causare diverse problematiche alla salute delle persone.

Rischi e pericoli per la salute dell’uomo

  • Sostanze antinutritive e tossiche: le sostanze antinutritive sono quelle che impediscono o ostacolano l’assorbimento dei nutrienti. Chitina, tannini, fitati, ossalati, saponine, alcaloidi sono contenute nelle composizioni corporee di alcuni tipi di insetti e potrebbero essere dannosi per la salute dell’uomo.

  • Batteri: secondo gli studi dell’EFSA gli insetti possono essere contaminati da batteri patogeni come Salmonella, Campylobacter, Escherichia coli e Bacillus cereus. Tuttavia, la giusta cottura può eliminare, o almeno ridurre sostanzialmente, la presenza di microrganismi patogeni. I pericoli microbiologici legati al consumo di insetti sono sporadici e associati a una manipolazione o conservazione errate ma sarà fondamentale approfondire con ulteriori studi.

  • Parassiti: talvolta gli insetti fungono da ospiti intermediari di alcuni parassiti, che se ingeriti dall’uomo causerebbero seri problemi gastrointestinali. È importante studiare la presenza di parassiti negli insetti selvatici, soprattutto nei paesi tropicali e subtropicali, poiché si tratta di un mercato emergente. Tuttavia, questo rischio è sostanzialmente ridotto quando gli insetti si congelano durante la conservazione e il trasporto, poiché questo metodo di conservazione distrugge i parassiti pluricellulari.

  • Contaminanti chimici: è uno dei maggiori pericoli associati al consumo di insetti, soprattutto di quelli selvatici. Tra i composti frequentemente rilevati vi sono alcuni metalli pesanti come cadmio, piombo o rame, tra gli altri e pesticidi.

  • Allergie e reazioni allergiche incrociate: Molti artropodi possono indurre reazioni allergiche in individui sensibili. Sebbene non ben studiate, sono state identificate reazioni incrociate, ad esempio tra crostacei, scarafaggi e acari. La sintomatologia dell’allergia agli insetti è molto varia e può manifestarsi da una semplice orticaria a uno shock anafilattico. La lavorazione può ridurre le potenzialità allergeniche di questi alimenti, anche se questo punto deve essere oggetto di maggiore attenzione nella ricerca futura.

Luna Riillo

Questo articolo è stato letto 35 volte.

alimentazione, alimentazione a base di insetti, fao, insetti, mangiare gli insetti, sicurezza alimentare

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net