ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Federdistribuzione: 'Evitare impatto inflazione sui consumi'-**Sanremo: Pooh, 'Blanco? Noi i fiori li abbiamo sempre regalati a mogli, amiche, a volte amanti'**-Calcio: Juventus, nessuna frattura alla caviglia per Miretti-Governo: Meloni oggi riceve Presidente somalo, domani al Consiglio Ue-Tatarella: Foti, 'insegnamento Pinuccio più che mai attuale'-Digitale, boom di transazioni contactless, sono il 78,1% del totale-Foibe: Fontana, 'una delle pagine più buie e orribili della storia'-Calcio: Croazia in lutto, morto l'ex ct Miroslav Blazevic-Foibe: Fontana, 'per anni colpevole silenzio, scuse a coloro che hanno sofferto'-Scherma: Cdm, ricco fine settimana di gare per gli azzurri con cinque armi impegnate-Calcio: Santalucia (Anm), 'Santoriello non è un giudice, non può essere tecnicamente ricusato'-Regionali: Ciani, 'votiamo alle 11 come articolo Costituzione che ripudia guerra'-Regionali: Salvini, 'vittoria centrodestra voto conferma a Governo'-Carburanti: Salvini, 'interverremo su accise con benzina sopra due euro'-Ucraina: a Londra Zelensky vedrà anche i vertici della Difesa e della sicurezza-Scuola: Salvini, 'credo a smentita Fazzolari ma in aula portiamo libri non pistole'-Anarchici: Salvini, 'conto che vicenda Donzelli-Delmastro sia finita lì'-Governo: terminata riunione Cipess, a breve conferenza stampa-Sanremo: Salvini, 'non l'ho visto e non ascolterò lettera Zelensky, bene che non ci sia'-Sanremo: Salvini, 'Mattarella ha diritto di svagarsi, Costituzione non va difesa lì'

Attenti alla sindrome da sovrallenamento

Condividi questo articolo:

Cosa accade al nostro corpo quando non ci prendiamo mai un giorno di riposo?

Lo sport, il movimento, avere un buon rapporto con il proprio corpo sono tutte cose ovviamente molto importanti, ma come tutte devono avere un limite. Mens sana in corpore sano, niente di più vero. Ma se il corpo fosse troppo «sano»? Se non riuscissimo a prenderci una pausa, se non ci fossero mai giorni di riposo, se ci allenassimo troppo duramente? Cosa succederebbe?

Gli effetti di un allenamento troppo intenso possono essere molto gravi, sia fisiologicamente che psicologicamente, tanto che c’è un nome per questo disturbo: si chiama «sindrome da sovrallenamento». Si può parlare di sovrallenamento quando la quantità e la frequenza dell’esercizio fisico superano la capacità di recupero del nostro corpo. 

La prima cosa che succede è che le riserve di glicogeno si esauriscono – il glicogeno è la fonte di energia del nostro corpo, quindi non è di certo un qualcosa che si vuole eliminare – e la prima cosa che si può fare è recuperare mangiando carboidrati. 

In secondo luogo, i corticosteroidi aumentano: come sappiamo, fanno parte di questo gruppo il cortisone e cortisolo, i cosiddetti «ormoni dello stress», che non solo non sono buoni per la perdita di peso, ma deprimono il sistema immunitario, aumentando le possibilità del nostro corpo di ammalarsi.

Ma non solo: il nostro cuore aumenta la sua corsa, la nostra performance soffre e potremmo perdere massa muscolare. Se non prendiamo mai respiro, le nostra capacità di esercizio diminuisce perché i muscoli non hanno il tempo di recuperare e ci inoltriamo in un sentiero in cui più ci esercitiamo e più ci danneggiamo. Iniziamo a sentirci male: esausti, gonfi, infiammati. 

E la cosa incredibile è che i cambiamenti psicologici si avvertiranno prima di quelli fisici: instabilità, paura, perdita delle motivazioni e della concentrazione, rabbia e depressione. 

Quindi, facciamoci tutti un favore: riposiamoci, recuperiamo. 

È una grande lezione sia per il nostro corpo che per la nostra mente.

Questo articolo è stato letto 23 volte.

riposo, sovrallenamento, sport

Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net