ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Spiagge: Gasparri, 'bene decisione Regione Calabria su estensioni al 2033'-Covid: Mulè, 'Figliuolo continui a indossare la divisa a testa alta'-Francia: Salvini, 'ha ragione Le Pen, chi entra illegalmente va espulso'-Salone Mobile: presidente Assolombarda, 'subito tavolo congiunto per fare sistema'-Covid, "Gran Bretagna non è più nel mezzo di una pandemia"-Migranti: Battilocchio (Fi), 'per fermare tragedie stop partenze e Piano Marshall per Africa'-Covid: Lollobrigida, 'stop a pass vaccinale dimostra disprezzo regole Governo'-Francia: Meloni, 'un pensiero ai francesi e a familiari vittima'-**Recovery: domani Pnrr in Cdm, gelo ministri su gestione dossier**-Francia: Salvini, 'altro sangue innocente, vicino a famiglia Stephanie e a francesi'-Giustizia: Coppola attacca Gamacchio, 'malagiustizia frutto di logiche di corrente' (2)-Roma: Meloni, 'quando ci incontreremo troveremo accordo per candidato sindaco'-Lombardia: iniziato il 'tour' di Guidesi tra le imprese, prima tappa in Valseriana-**Recovery: Meloni, 'Parlamento dovrà votare a scatola chiusa'**-Recovery: Meloni, 'Parlamento dovrà votare a scatola chiusa' (2)-Recovery, Corso (Polimi): "Imprese in ritardo su e-commerce e big data, serve affiancamento"-Musica: Zucchero, il 14 maggio arriva 'Inacustico d.o.c. & more'-Vitalizi: Perilli, 'nessuna lezione da Formigoni, fieri di nostra battaglia solitaria'-Da startup a leader, per Barò Cosmetics +110% fatturato nel 2020 grazie a online-Msd Italia riconosciuta 'Best workplace 2021'

Abbiamo un antibiotico nel naso e non ce ne eravamo mai accorti

Condividi questo articolo:

Gli scienziati annunciano di aver trovato un nuovo antibiotico: ce lo abbiamo nel naso e riesce a trattare i batteri resistenti ai farmaci

Non si può non fare una battuta molto facile: questo antibiotico ce lo avevamo proprio sotto il naso, anzi dentro. Dopo aver scoperto, nel tempo, moltissimi antibiotici spulciando tra campioni di suolo, gli scienziati tedeschi hanno deciso di iniziare a scandagliare il nostro corpo: è così che hanno scoperto un antibiotico che è presente nel nostro naso e che potrebbe essere un’arma fondamentale nella lotta contro i superbatteri. Per tutto questo tempo, l’antibiotico se ne è stato silenziosamente nella mucosa batterica presente all’interno delle nostre narici ed ora eccolo qua.

La scoperta è avvenuta attraverso il tamponamento e l’analisi dei batteri nasali di 90 persone, che hanno partecipato allo studio che ha trovato questo ceppo batterico, chiamato Staphylococcus Lugdunensis. I ricercatori hanno messo a punto un farmaco basato su questo ceppo e hanno dato vita a una nuova classe di antibiotici, che è stata chiamata Lugdunin.

Gli scienziati, che lavorano presso l’Università di Tubinga, in Germania, sono stati poi in grado di usare il farmaco per combattere, nei topi, uno stafilococco molto noto per la sua resistenza ai farmaci: l’MRSA. Questo suggerisce che potremmo avere un nuovo e potente trattamento per le mani tra qualche anno, quando sarà messo a punto per l’uso umano.

L’idea che si possano trovare gli antibiotici all’interno del corpo è una scoperta davvero innovativa, visto il crescente problema della resistenza dei germi agli antibiotici: essendo in continua evoluzione, essi imparano a combattere e vincere le difese studiate contro di loro e di certo lo faranno anche contro i Lugdunin, ma almeno avremo nuove possibilità di contrastarli – era dal 1980 che non si trovava una classe di antibiotici come questa.

Inoltre, questa potrebbe anche essere solo la punta dell’iceberg: è quello che sperano i ricercatori, visto che si stima che i batteri più resistenti e più intelligenti potrebbero causare centinaia di milioni di morti entro il 2050. Per questo la corsa per scoprire nuovi antibiotici è così importante.

Questo articolo è stato letto 17 volte.

antibiotico, naso, salute

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net