Mangiare pesce, per andar bene a scuola

Condividi questo articolo:

Chi mangia pesce ricco di acidi grassi omega 3 va meglio a scuola, soprattutto nella lettura e nella memorizzazione delle nozioni apprese

 

Chi mangia pesce va meglio a scuola. Lo dimostra uno studio pubblicato sulla rivista PLOS One e condotto da Alex Richardson e Paul Montgomery della Oxford University su un campione di 493 bimbi di 7-9 anni. Secondo il monitoraggio degli esperti, infatti, i bambini che mangiano pesce e che quindi hanno un alto livello di grassi omega-3 nel sangue vanno meglio a scuola, in particolare nella lettura e nella memorizzazione delle nozioni apprese.

In particolare, gli studiosi hanno osservato quanto pesce mangiavano i bambini e poi quanti omega-3 avevano nel sangue. Quindi hanno confrontato questi dati con le loro capacità a scuola, evidenziando che più alti erano i livelli di omega-3 nel sangue, maggiore il loro rendimento nella lettura e nella memoria.

Gli omega 3 contenuti nel pesce – il salmone, per esempio, ne è ricco – rappresentano un nutriente importantissimo per il cervello. Già in passato alcuni studi effettuati dagli stessi ricercatori hanno evidenziato che somministrare ai bambini integratori di grassi omega-3 aumenta alcune capacità cognitive, di apprendimento e memoria.

gc

Questo articolo è stato letto 4 volte.

apprendimento bambino, mangiare pece, omega 3, pesce, scuola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net