Istria, una vacanza tra salute e benessere

Condividi questo articolo:

La vacanza in Istria e’ certamente un’occasione per fare pace con il proprio corpo, ritrovando il proprio equilibrio. Cosa c’e’ di meglio allora di un centro benessere?

L’Istria non è solo mare e natura, ma è anche relax, benessere e bellezza. Per tenere il passo con le tendenze mondiali la regione mediterranea dell’Istria inaugura ogni anno nuovi centri benessere, che restano aperti anche durante la stagione invernale.

Ogni centro benessere è in grado di offrire trattamenti di altissimo livello e pacchetti benessere personalizzati in base alle esigenze di ognuno.

Coloro che durante una vacanza a mare sulle spiagge di Umago vogliono rilassarsi possono scegliere gli alberghi Sol Garden Istra e Melià Coral, che assicurano relax e tranquillità grazie ad una vasta gamma di saune finlandesi, bagni turchi, idromassaggio e massaggi esotici. Anche il centro benessere della Villa Rosetta, a Salvore, offre una zona benessere costituita dalla sauna finlandese, dal bagno turco, dalla sala massaggi.

Durante l’inverno Pola e i suoi dintorni offrono due diversi centri benessere: uno incorporato nel Policlinico Peharec, specializzato in fitoterapia e riabilitazione, e l’altro nell’albergo Valsabbion a Pjescana uvala, che offre anche una serie di trattamenti dimagranti anticellulite.

I centri benessere in Istria sono diversi, dislocati in tutta la regione. Visitando il sito www.istra.hr/it/  potete scoprire qual è il centro benessere più vicino al luogo scelto per le vostre vacanze.

Per maggiori informazioni:

http://www.istra.hr/it/attrazioni-ed-attivita/wellness

Questo articolo è stato letto 10 volte.

benessere, benessere Istria, estate, Istria, Relax, salute, vacanza, vacanze Istria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net