ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Omofobia: Cirinnà, 'convergenze impossibili, in Aula a viso aperto'-Ue, von der Leyen: "Non possiamo aspettare, costruire futuro più verde ora"-Vaticano: Riesame Roma su Torzi, ‘frode grazie a complicità interne a S.Sede'-Italgas: Gallo, 'accelerare gare gas è opportunità per Paese'-**Scrittori: John Le Carré, nessun giallo sulla morte, archiviata inchiesta**-Dl riaperture: Faggi (Lega) sbotta in aula, 'qui non mi c...ga nessuno!'-Ciclismo: Tour de France, Froome al via dopo due anni di assenza-Ppe: Gasparri, 'congratulazioni a Rizzotti'-**Omofobia: Mirabelli, 'richiesta tavolo strumentale, ddl Zan in aula'**-Centrodestra: Donzelli (Fdi), 'collaborazione con Lega e Fi ma partito unico non ha senso'-Maturità 2021, Bianchi: "Non sarà di serie B"-Pd: Parisi, 'sconcerto per la fine che dirigenza sta facendo fare a primarie'/Adnkronos-Pd: Parisi, 'sconcerto per la fine che dirigenza sta facendo fare a primarie'/Adnkronos (2)-Vaticano: Riesame su Torzi, ‘braccio ferro con S.Sede seguito con apprensione persino da Papa’-Pd, Parisi: "Sconcerto per la fine che dirigenza sta facendo fare a primarie"-**Comunali: Marcucci, 'd'accordo con Conte, basta fusioni a freddo'**-**Arte: si chiarisce mistero presunto Caravaggio di Madrid, era nelle collezioni reali**-Tv: Bonolis, 'a 60 anni posso dirlo, sono un ragazzo fortunato'-Cina: da Cangini interrogazione a Di Maio, 'chiarisca se su Uiguri è con Grillo'-Calabria: Militano, 'contattata dal Nazareno per candidarmi presidente, ho detto no'

Gli italiani viaggiano meno in auto

Condividi questo articolo:

Resta il principale mezzo di trasporto, ma l’uso dell’auto nel 2010 è calato rispetto all’anno precedente. Il cambiamento di abitudini riguarda soprattutto gli spostamenti professionali, segno che per le famiglie, purtroppo, le alternative alle quattro ruote tardano ad arrivare

Lavoro o vacanza, nel 2010 gli italiani hanno utilizzato un po’ di meno l’auto. In aumento, invece, anche se in modo non estremamente evidente, l’utilizzo dell’aereo e del treno, quest’ultimo utilizzato soprattutto per  i trasferimenti legati alle attività professionali. Questo è l’esito dell’indagine svolta dall’Osservatorio sulla mobilità sostenibile, organismo ideato dall’Airp (Associazione Italiana Ricostruttori di pneumatici). Tra il 2010 e il 2009, l’impiego dell’auto – secondo dati Istat – è sceso dal 65,6 al 64 per cento. Il contenimento nell’utilizzo dell’auto, che mantiene comunque il primato, si è evidenziato in modo palese nei viaggi di lavoro, con una percentuale in calo al 42,2 per cento. Gli spostamenti di natura professionale hanno risentito della forte concorrenza della ferrovia, soprattutto grazie ai servizi ad Alta velocità. Diversa la percentuale di utilizzo nel caso di viaggi per vacanza. Le famiglie scelgono, infatti, per questa necessità l’auto nel 67,2 per cento dei casi. Una scelta dettata dai costi di treno e aereo, anche se per quest’ultima modalità, la formula low cost sta conquistando terreno. In ogni caso l’auto rimane il sistema di mobilità prevalente.

Questo articolo è stato letto 6 volte.

auto, automobili, automotiv, mobilità, mobilità sostenibile, trasporti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net