ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Covid oggi Italia, pneumologo: "In questi giorni casi un po' più gravi"-Giustizia: Verini, 'da Nordio relazione deludente e contraddittoria'-Dl ministeri: Serracchiani, 'cambiano priorità, paese rischia di andare indietro'-Qatar 2022: Batistuta, 'ben venga se Messi batterà mio record'-Manovra, Oricon: serve fondo a sostegno ristorazione collettiva-Qatar 2022: Spagna, Busquets eguaglia record Casillas e Ramos con 17 presenze ai mondiali-Sport: 300.000 eventi l’anno e 7 mln e mezzo di tesserati, il peso dello sport di base in numeri-Ricerca, Anvur spinge su efficienza e qualità valutazione e celebra la 'Giornata Trasparenza'-Qatar 2022: ottavi di finale, Marocco-Spagna 0-0 alla fine del primo tempo-Autonomia, Emiliano: "Prima di maggiori poteri perequazione di diritti e doveri"-Lavoro: Meloni, 'bene Ue su proroga decontribuzione Sud, ora renderla strutturale'-Tennis: la Hopman Cup torna in calendario, si giocherà a luglio a Nizza-Pd: Ceccanti, 'solo chi non ha mai digerito il Pd minaccia scissioni'-Lombardia: Magi, 'se Majorino appoggia M5S non saremo in quella coalizione'-Padel: Milano Premier, domani in campo tutti i migliori, Galan e Lebron aprono sessione serale-Autonomia, Giani: "Differenziata sempre di più un elemento di unione"-Sport: il Cusi è diventato Federazione, approvato lo statuto all'unanimità-Regioni, Fontana: "C'è una volontà di contare sempre di più nel panorama istituzionale"-Regioni, Cirio: "Festival 2023 in Piemonte opportunità importante con valore simbolico"-Monti (Autorità Sicilia occidentale): '21 dicembre annuncio lavori bacino carenaggio'

Trasforma la tua bici in una e-bike

Condividi questo articolo:

Swytch è un nuovo kit di conversione per avere delle biciclette elettriche, appena sbarcato su Indiegogo

Le bici tradizionali possono essere trasformate in biciclette elettriche: per farlo, esistono dei dispositivi specifici che possono anche essere dei veri e propri kit di conversione fai-da-te, come quello lanciato su Indiegogo della Swytch. Si tratta dell’ultima versione di un dispositivo che ha già venduto 3.000 unità in 45 paesi. Come dice l’azienda nella sua presentazione sul sito di crowdfunding: è «il più piccolo e leggero kit al mondo». In effetti, pesa solo 3 Kg – e non è nemmeno molto costoso: il suo prezzo di lancio (valido per un tempo limitato, come accade sempre con il crowdfunding) è di circa 400 dollari. 

L’azienda ha già raggiunto il 2317% dell’obiettivo che si era proposta, a dimostrazione di quanto questo kit sia interessante.
Quello che viene fornito all’acquisto è una ruota anteriore (di qualsiasi dimensione, affinché sia compatibile con la bici di partenza) con un motore da 250 W, una staffa che si adatta al tuo manubrio e un sensore per i pedali, che sono fissati permanentemente alla bici, e poi un pacco batteria (19x12x7 cm), che si aggancia alla staffa del manubrio.

L’alimentatore Swytch è dotato di una batteria a ioni di litio da 250 W, collegata a un controller motore brushless a onda sinusoidale. Ha un’autonomia fino a 50 km con una sola carica e si ricarica in sole 3 ore. Il sensore del pedale invia un segnale al controller, che quindi fornisce energia al motore, dando un aiuto regolare.

Un altro vantaggio è che il pacco batteria è rimovibile, quindi si può staccare istantaneamente e ce lo si può portare dietro, in modo da rendere la bici un bersaglio meno attraente per i ladri.
Questi kit sono molto interessanti, in generale, perché permettono di ovviare a una serie di problemi – per esempio, il potersi o non potersi permettere una bici elettrica, ma anche il non volersi separare dalla propria – allargando a molti la possibilità di avere una e-bike.

Questo articolo è stato letto 56 volte.

batteria al litio, bici elettrica, campagna Indiegogo, crowfunding, fai da te, kit di conversione, Swytch

Comments (169)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net