ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Governo: Meloni scherza con cronisti, 'faccio tardi per farvi fare le dieci...'-M5S: Iezzi (Lega), 'Brigate di cittadinanza? da Grillo istigazione a terrorismo'-Ue: Castaldo (M5S), 'tassare criptovalute per maggiore equità fiscale'-Terzo Polo: incontro Calenda-Renzi, 'federazione a novembre'-Pd: De Maria lancia il ticket Bonaccini-Schlein, Renzi, 'con o senza Elly dem finiti'-Fontana (Centri clinici Nemo): 'Nostre conoscenze al servizio di Villaggio Insieme'-Lazio: Lombardi, alleanza con Pd? 'Presto per dirlo, ma su Regioni scelte dal basso'-Governo: Draghi vede Casini a P.Chigi-Tironi (Lombardia): 'In regione numeri in crescita per Sla e Alzheimer'-Migranti: Carmina (M5S), 'rivedere politica comunitaria, Ue convitato di pietra'-Sileo (Ats Brescia): 'A Carpenedolo una struttura specifica per Sla e Alzheimer'-**Elezioni: Ist.Cattaneo, se Pd, M5S e Azione uniti doppio collegi rispetto a centrodestra**-Governo: Calenda, 'basta che Meloni non abbia festeggiato vittoria ed è già statista...'-Un microscopio per il Vimm, Th Resorts sostiene il progetto-**Pd: verso Direzione dem, streaming e relazione Letta 'aperta'**-Fisco: Freni (Lega), 'flat tax a 100mila? Non vedo problemi a farla in manovra'-Castelli (Crédit Agricole Vita), ‘Innovazione va integrata, unico limite è immaginazione’-Governo: Borghi, 'non fare flat tax e tenersi la Fornero? No grazie'-Fisco: Bagnai, 'flat tax riduce e semplifica tasse, obiettivo Lega'-Colloqui di lavoro nel metaverso, al via la sperimentazione di Crédit Agricole Vita

Riciclo: recuperare il calcestruzzo, grazie ai fulmini

Condividi questo articolo:

Recuperare il calcestruzzo inutilizzato nelle sue componenti di base potrebbe presto essere possibile, grazie ad nuovo processo che imita le esplosioni dei fulmini e riduce i danni con l’ambiente

Scomporre il calcestruzzo inutilizzato nelle sue componenti di base, pietra e cemento, potrebbe presto essere possibile, grazie ad un innovativo processo di riciclo che imita le esplosioni dei fulmini e riduce i danni con l’ambiente. Si tratta, in pratica, di una speciale tecnica sperimentata da un team di ricercatori tedeschi del ‘Fraunhofer Institute’, per rompere e separare le parti riutilizzabili del calcestruzzo, in modo da riciclare milioni di tonnellate di calcinacci prodotti ogni anno da demolizioni, nuove costruzioni e ristrutturazioni di edifici.

Per riciclare il calcestruzzo scomponendolo in materiali riutilizzabili, gli scienziati hanno messo a punto uno speciale sistema di ‘frammentazione elettrodinamica’ che consente di ricreare un’onda di pressione potente quanto una piccola esplosione (simile a quella dei fulmini), in grado di rompere la miscela di cemento nei suoi elementi di base.

Attualmente il calcestruzzo viene frammentato attraverso delle tecniche ‘improprie’ che causano il deterioramento di quasi tutti i materiali recuperabili, con risultati pessimi per l’ambiente visto che la maggior parte degli scarti derivanti dall’attività in campo edile non è più riutilizzabile.

Riciclare il calcestruzzo grazie a questo nuovo sistema, permetterà invece non solo di riutilizzare la ghiaia della miscela cementizia per i rivestimenti stradali, ma anche di ottenere un nuovo materiale da costruzione (il cemento) grazie ad un processo di lavorazione a basse emissioni di CO2. Gli scienziati tedeschi infatti, stanno testando ancora in laboratorio l’innovativa ‘tecnica di riciclo’ con un impianto di frammentazione che attualmente riesce a lavorare una tonnellata di detriti all’ora, ma che, una volta perfezionato per il processo industriale, avrà anche l’obiettivo di abbattere l’inquinamento del settore cementizio dedicato alla produzione di calcestruzzo e responsabile, ad oggi, di emettere tra l’8 e il 15% di CO2 in tutto il mondo.

(Matteo Ludovisi)

Questo articolo è stato letto 18 volte.

ambiente, calcestruzzo, cemento, fulmini, riciclare

Comments (4)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net