Usa, da Fda via libera a ‘Iqos’ come prodotto a ridotta esposizione

Condividi questo articolo:

Roma, 8 lug. (Adnkronos Salute) – La Food and Drug Administration statunitense ha dato il via libera alla commercializzazione del sistema Iqos di Philip Morris Producs Sa come prodotto del tabacco a rischio modificato (Mrtps). Nel rilasciare l’autorizzazione, “l’agenzia ha rilevato che riconoscere ad Iqos la possibilità di essere commercializzato con la dicitura di prodotto ‘ad esposizione modificata’ sia appropriato per la tutela della salute pubblica. La decisione odierna – sottolinea una nota di Philip Morris Italia (Pmi) – conferma che Iqos è un prodotto profondamente diverso rispetto alle sigarette e costituisce una scelta migliore per i fumatori adulti che altrimenti continuerebbero a fumare”.

La multinazionale evidenzia come “Iqos è il primo e unico dispositivo elettronico da utilizzare con tabacco o nicotina ad aver ottenuto questo riconoscimento attraverso il processo di Mrtp istituito dalla Fda”. L’agenzia di controllo statunitense “ha autorizzato la commercializzazione di Iqos con le seguenti informazioni: il sistema riscalda il tabacco ma non lo brucia; ciò riduce significativamente la produzione di sostanze chimiche dannose e potenzialmente dannose – sottolinea Pmi – studi scientifici hanno dimostrato che il passaggio completo dalle sigarette convenzionali al sistema Iqos riduce significativamente l’esposizione dell’organismo a sostanze chimiche dannose o potenzialmente dannose”.

“L’agenzia ha concluso che secondo le evidenze scientifiche a disposizione è prevedibile che Iqos porti un beneficio alla salute della popolazione nel suo complesso, tenendo in considerazione sia gli utilizzatori di prodotti del tabacco sia chi non ne fa attualmente uso”, ricorda Philip Morris Italia, sottolineando come l’Fda “ha in ogni caso precisato che ciò non significa che Iqos sia privo di rischi né ‘approvato dalla Fda’”.

Secondo l’azienda “la decisione dell’Fda contribuisce ulteriormente all’emergente consenso internazionale della scienza indipendente sul fatto che Iqos sia una scelta migliore rispetto al continuare a fumare, e segue la decisione presa dalla stessa Fda nell’aprile del 2019 che ne aveva autorizzato la commercializzazione negli Stati Uniti – ricorda la nota – La decisione dell’Fda fornisce un importante esempio di come governi e organizzazioni di salute pubblica possono regolamentare alternative senza fumo per differenziarle dalle sigarette, al fine di proteggere e promuovere la salute pubblica. Questa decisione fa seguito alla revisione di un ampio pacchetto di evidenze scientifiche presentato da Pmi alla Fda nel dicembre 2016 a supporto delle sue applicazioni Mrtp”.

“Attraverso il processo di autorizzazione per i prodotti del tabacco a rischio modificato, l’Fda – afferma Mitch Zeller, direttore del Centro per i prodotti del tabacco della Food and Drug Administration – desidera assicurarsi che l’informazione diretta ai consumatori circa il ridotto rischio o la ridotta esposizione derivanti dall’utilizzo di un prodotto del tabacco sia supportata da evidenze scientifiche e comprensibile”.

“I dati sottoposti dall’azienda – ha aggiunto Zeller – dimostrano che commercializzare questi particolari prodotti con le informazioni autorizzate potrebbe aiutare i fumatori adulti dipendenti a lasciare le tradizionali sigarette e a ridurre la loro esposizione alle sostanze dannose, ma solo se il passaggio avviene in modo completo”.

“L’Fda monitorerà come Iqos viene utilizzato dai consumatori per determinare se questi prodotti manifesteranno il loro potenziale e non causeranno un incremento nell’utilizzo tra i giovani. É importante sottolineare che questi prodotti non sono privi di rischio – precisa il direttore – quindi le persone, specialmente i giovani, che non utilizzano prodotti del tabacco non dovrebbero iniziare a utilizzare né questi prodotti né altri prodotti del tabacco”.

Questo articolo è stato letto 10 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net