Ue: von der Leyen, ‘con Sure e Recovery Fund l’Europa s’è desta’

Condividi questo articolo:

Milano, 28 nov. (Adnkronos) – Nella reazione alla crisi scatenata dal coronavirus “Sure è stato il primo passo. Poi è arrivato Next Generation Eu, il nostro piano di ripresa: 750 miliardi di euro di investimenti in aggiunta al bilancio a lungo termine dell’Unione europea. E l’Italia riceverà la quota maggiore per recuperare e sostenere le riforme. La famiglia europea si è alzata per aiutare i suoi membri più bisognosi. E oggi posso dire: ‘L’Europa s’è desta’. Lo ha detto la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, intervenendo alla cerimonia di inaugurazione dell’anno accademico dell’Università Bocconi.

La pandemia, ha continuato, “ci ha fatto ripensare al modo in cui funziona la nostra Unione. Ogni Stato membro sarà responsabile del proprio piano nazionale di ripresa. Ma le priorità vengono dall’Europa e la destinazione è la stessa per tutti e 27. Perché condividiamo tutti l’obiettivo di una ripresa verde, digitale e resiliente”.

Von der Leyen ha ricordato che “uno dei padri fondatori dell’Europa, Jean Monnet, diceva che l’Europa sarebbe stata forgiata nelle crisi. Next Generation Eu ci porta un passo avanti verso l’Unione che i nostri fondatori sognavano. Un’Unione di solidarietà e responsabilità, che è più forte della somma delle sue parti e di cui ogni europeo può essere orgoglioso”.

Questo articolo è stato letto 6 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net