ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Fisco, Michelino (Commercialisti): "Redditometro? è ritorno a passato, preoccupa"-Giochi, Zega (Codere): "Formazione esercenti importante soprattutto contro ludopatia"-Giochi, Zega (Codere): "Con Ia tecnologia sale più sicure e maggior tutela consumatori"-Aggressione a Barillari, Depardieu e la compagna hanno lasciato l'Italia-Ucraina, Londra accusa la Cina: "Abbiamo le prove, fornisce armi a Russia"-Vaccini, Cinieri (Fondazione Aiom): "Dati da migliorare su paziente oncologico"-Vaccini, l’oncologa: "Con cancro triplica rischio morte da infezioni e sovrainfezioni"-Vaccini: Petruzzelli (Lampada di Aladino): "Siano parte del percorso di cura oncologica"-In surf sul Brenta, show a Bassano: il video spopola-Giochi, Zega (Codere): "Riordino cantiere aperto da 10 anni, serve superare barriere ideologiche-Giochi, Zega (Codere): "Più protezione soggetti vulnerabili con registro autoesclusione"-Migranti, deputati dem in Albania: "Cpr? Il nulla, 800 milioni buttati per spot Meloni"-Giochi, Zega (Codere): "Fiscalità settore dovrebbe essere strumento di politica economica"-Cagliari, maneggia il fucile del padre e parte un colpo: muore a 17 anni-Giochi, Zega (Codere): "Con riordino settore in Italia possibile rilancio comparto fisico"-Giochi, Zega (Codere): "Con restrizioni più gioco online, aumenta rischio fenomeni illegali"-Da Taylor Swift agli AC/DC, i concerti imperdibili dell'estate-Giro d'Italia, 17esima tappa a Steinhauser: Pogacar saldo al comando-Depardieu-Barillari, Candela: "Rivalità tra Francia e Italia non c'entra"-"Ora anche l'Italia riconosca lo Stato di Palestina", l'appello dell'ambasciatrice a Roma

Ucraina: governatore Luhansk, ‘Russi controllano 70 per cento Severodonetsk’

Condividi questo articolo:

Roma, 13 giu. (Adnkronos) – “I russi controllano il 70 per cento di Severodonetsk. Impossibile un’evacuazione di massa o la consegna di aiuti umanitari”. Lo ha scritto su Telegram il governatore della regione di Luhansk Serhii Haidai, aggiungendo che “nello stabilimento Azot rimangono circa 500 persone fra le quali 40 bambini. La zona industriale viene attaccata in maniera massiccia dall artiglieria di grande calibro. I rifugi presenti nell’Azot non sono tanto resistenti come quelli di Azovstal”.

“Stiamo cercando di organizzare un’evacuazione con garanzie di sicurezza – ha detto ancora Haidai – Prima tutte le persone che ora sono nello stabilimento avevano rinunciato all evacuazione. Il rischio di accerchiamento dei nostri militari nella regione di Luhansk non c’è. Lysychansk è continuamente attaccata dall’artiglieria pesante. La città negli ultimi giorni ha registrato il maggior numero di morti”.

Questo articolo è stato letto 1 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net