ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Crosetto: "Conte critichi se stesso, governo sta dando esecuzione a decreti precedente esecutivo"-Tennis: Sampdoria, Baldini promosso coordinatore tecnico della prima squadra-Grimaldi (Alis): "Iper tassazione su trasporto marittimo peserà su imprese e turisti"-Fisco: As Mediobanca, 'in 2021 con fiscalità agevolata risparmio giganti websoft 12,4 mld'-Calcio: Jordi Cruyff, 'Messi e il Barcellona meritano un ultimo ballo insieme'-Fisco: As Mediobanca, 'in 2021 giganti websoft hanno versato in Italia tasse per 150 mln'-Pd: Sarracino, 'ha ragione Lepore, chiamiamoci partito democratico del lavoro'-Internet: As Mediobanca, 'in 2021 giro affari 25 maggiori websoft mondiali pari a 90% Pil Italia'-**Ucraina: Conte, 'Meloni abbandona lavoratori in difficoltà e ingrassa lobby armi'**-Internet; As Mediobanca, 'in 2022 ricavi alle stelle per Uber, Booking ed Expedia'-Pd: Benifei, 'bene Lepore, terreno comune di cui fare tesoro'-Copasir: Richetti, 'rinvio grave, governo non sottovaluti comitato'-Salario minimo: Orlando, 'non è contrapposto a contrattazione'-Altroconsumo l'iniziativa di charity ideata insieme a La Tartaruga onlus-Ucraina: intelligence russa, 'Polonia vuole annetterne alcune regioni''-Malattie immuno-mediate e biosimilari, nasce il 'Manifesto sociale'-Ucraina: deputati Pd-Idp, 'soddisfatti da ok a nostra mozione'-Salario minimo: Roggiani (Pd), 'governo vuole che lavoro resti povero e precario'-Pnrr, Fitto: "Ora mettere i progetti a terra"-Lombardia: Majorino, 'rispetto Moratti ma se voleva dialogo perché votava con Fontana?'

Ucraina: Gelmini, ‘non c’è pace senza verità e giustizia’

Condividi questo articolo:

Roma, 5 nov. (Adnkronos) – “Non c’è pace senza verità e giustizia. Oggi saremo a Milano per confermare il nostro pieno sostegno all’Ucraina, che si batte da quasi nove mesi per difendere la propria libertà e indipendenza. Le sofferenze di quel popolo e la sua strenua volontà di resistere all’invasore non possono lasciarci indifferenti: non si può imporre la ‘pace’ all’Ucraina, non si può chiedere agli aggrediti di accettare mutilazioni del proprio territorio, non si può cedere ad una palese violazione del diritto internazionale”. Lo afferma Mariastella Gelmini, vicesegretario e portavoce di Azione.

“Combattere per la pace -aggiunge- significa chiedere alla Russia il ritiro delle proprie truppe e la cessazione delle ostilità e se ciò non avviene, continuare a sostenere la resistenza, con le sanzioni e con le armi, fin quando saranno necessarie. Questa è la nostra posizione, senza ambiguità, a fianco delle democrazie, dell’Unione europea, della Nato. La pace non è la resa”.

Questo articolo è stato letto 1 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net