ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Ecco i politici di sinistra finanziati da 'Social Changes', società dell'ex guru di Obama-Università Tor Vergata, TVx Students' speech contest: vince Elisa Draghin-Campari Group, raddoppiata capacità produttiva di Aperol stabilimento Novi Ligure-Savino (Ordine Ingegneri): "Capire i bisogni dei clienti"-Bayern Monaco, Zidane in pole per panchina-Medicina, sindrome intestino irritabile e sistema cardiovascolare sono legati-"Non ha prodotto i risultati auspicati", stop della Rai al programma di Chiara Francini-Ucraina-Russia, Mosca "pronta a colloqui ma non con Zelensky"-Da Provenzano a Bonafoni, ecco i dem finanziati da 'Agenda' vicina a Soros-Bonifico istantaneo, vantaggi e rischi: occhio a revoca e costi aggiuntivi-Attacco hacker ai laboratori Synlab: sospese le attività in tutta Italia-Ai, Iannicelli (Ordine Ingegneri): "Fondamentale dare peso a metrologia scienza trascurata"-Kate Middleton "più popolare di Diana perché rifiuta il ruolo di vittima"-Nave Iuventa, dopo 7 anni tutti prosciolti: non c'era nessun favoreggiamento dell'immigrazione-Donne sottorappresentate negli studi clinici, l’infettivologa: "Con Hiv, più fragili"-Professioni, Salvini: "Trattamento economico migliore per ingegneri che lavorano per Pubblico"-Rai, accordo con Unirai: riconosciuto nuovo sindacato giornalisti-Parigi, uomo in consolato Iran minaccia di farsi esplodere: arrestato-Bper, assemblea nomina cda per triennio 2024-26, 7 posti su 15 a lista Unipol-Attacco Israele all'Iran, cosa è successo e cosa dicono gli Usa

Ucraina: ambasciata russa in Usa, ‘sanzioni su cittadini sono ingerenza in affari interni’

Condividi questo articolo:

Washington, 4 mar. (Adnkronos) – Le sanzioni introdotte dagli Stati Uniti contro sei cittadini russi che lavorano nel sistema giudiziario riguardano gli affari interni della Russia. Lo ha detto il responsabile dell’ufficio stampa dell’ambasciata russa a Washington Igor Girenko. “Consideriamo le sanzioni imposte dall’amministrazione statunitense il 3 marzo contro un certo numero di funzionari russi con il pretesto del loro presunto coinvolgimento nella violazione dei diritti di Vladimir Kara-Murza come un’ingerenza negli affari interni del nostro paese al fine di ostacolare la giustizia”, ha spiegato Girenko.

“Ricordiamo che il signor Kara-Murza – ha osservato Girenko – è accusato di gravi crimini: alto tradimento, diffusione di informazioni deliberatamente false sulle azioni delle forze armate della Federazione Russa, nonché cooperazione con un’organizzazione indesiderata in Russia, che sono soggette a punizione penale”.

“Invece di sventolare un club delle sanzioni – ha aggiunto – è tempo che le autorità degli Stati Uniti prendano contatto con la realtà e prestino attenzione alla deplorevole situazione interna nel campo dei diritti umani e delle libertà”.

Questo articolo è stato letto 1 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net