ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll

Tav: da Bei 2 mld per Napoli-Bari, per banca è finanziamento record

Condividi questo articolo:

Roma, 17 set. – (Adnkronos) – E’ un finanziamento record, pari a 2 miliardi di euro sui 6 totali previsti per l’opera, quello che il Cda della Banca Europea per gli Investimenti ha approvato oggi per l’alta velocità Napoli Bari. Un prestito che rappresenta la maggiore singola approvazione su un progetto) nella storia della Bei e che andrà a sostenere la realizzazione di un’opera cruciale per lo sviluppo del Mezzogiorno.

Il progetto prevede il raddoppio della linea attuale – che in alcuni tratti corre ancora su un solo binario – e in molte tratte la realizzazione di un nuovo tracciato per l’alta velocità, con imponenti interventi sul territorio, come importanti viadotti sopraelevati e lunghe gallerie ). L’obiettivo è quello di consentire ai treni di percorrere la tratta fra le due ‘capitali del Sud’ a velocità superiori ai 200 km/h, favorendo gli spostamenti sia di passeggeri che di merci, abbassando il tempo di percorrenza diretto a 2 ore (rispetto alle 3,40 ore attuali) mentre il tragitto Roma-Bari scenderebbe a 3 ore.

L’opera si inserisce nel progetto TEN-t Scandinavia-Mediterraneo che estende fino a Bari gli standard del corridoio Europeo TEN-T Scandinavo-Mediterraneo stimolando una maggiore integrazione economica e sociale.

Questo articolo è stato letto 7 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net