ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Turismo: AlUla presenta 'Forever Revitalising', prima campagna di promozione globale-Sardegna, Muscas (Confapi Donna): "Frantumato tetto di cristallo, ora via muro imprese-burocrazia"-Sardegna, l'imprenditore Agabio: "Speranza che nuova giunta dialoghi con aziende tech locali"-Turismo, dal 10 al 17 marzo a Milano va in scena la Ireland Week-Dal Consorzio della mozzarella di bufala campana Dop una maxi treccia tricolore a Mattarella-Roma Couture, l'Alta Moda Capitolina torna in passerella-Sardegna, Durante (Cgil): "Da Todde ci aspettiamo dialogo sociale, pronti a collaborare, agire su emergenze"-Altroconsumo, più consapevolezza che pensione non basterà ma 1 su 3 non fa nulla-Cida: "Politica si faccia carico del ceto medio, il pilastro che sostiene l’Italia"-Sardegna, De Pascale (Confindustria) a Todde: "In primi 100 giorni sbloccare Grandi opere"-Sardegna, Giachetti (Aidda): "Vittoria Todde oltre contingenza politica, è donna di talento"-Da Milano-Bicocca i corsi 2024-2025, c'è anche Management per gli studenti lavoratori-Oikos, la pittura ecologica compie 40 anni-Grappa: aumenta domanda prodotti premium e invecchiati, export +32% tra 2019 e 2022-Chiari (Cameo): "Parità genere centrale, dopo certificazione puntiamo a nostro Manifesto"-Imprese: Epar, contributo a fondo perduto per Academy aziendali anche per pmi-Cida, il 28 febbraio open day per petizione 'Salviamo il ceto medio'-Vino: Suavia, con 'I luoghi' il racconto di una famiglia e della sua terra-'Un concerto per le feste' all'Istituto Polacco di Roma-Libri: networking per costruire il futuro, esce 'Il Potere delle relazioni' di Marco Vigini

Sanremo: Di Maio, ‘Zelensky? Ogni luogo giusto per raccontare ciò che Russia sta facendo’

Condividi questo articolo:

Roma, 27 gen. (Adnkronos) – “Io credo che sia un bene che si racconti, ovunque, ciò che la Russia sta facendo” al “popolo” ucraino. “E dando spazio alle loro istituzioni, non si alimenta la retorica di guerra, bensì si denuncia un disastro umanitario nel cuore dell’Europa, con 5 milioni di profughi e quasi 1200 bambini morti o feriti. Le polemiche sulla par condicio a Sanremo sono una tradizione. Ma mai avrei immaginato che potessero investire Zelensky, Capo di Stato di una nazione invasa e con il suo popolo ancora sotto le bombe. C’è chi parla di equilibrio. Insomma far intervenire a Sanremo anche chi li sta bombardando? Vladimir Putin in persona magari”. Lo scrive su Instagram l’ex ministro degli Esteri Luigi Di Maio, in un passaggio di un lungo post sull”affaire’ Zelensky-Sanremo.

“La settimana scorsa, durante la cena “Friends of Ukraine” – esordisce Di Maio -, ho detto chiaramente che sono orgoglioso di aver firmato, quando ero ministro, i cinque decreti per il sostegno alla resistenza Ucraina. E lo sono anche di aver votato tutti gli altri provvedimenti di natura finanziaria e umanitaria. Ricordo bene quando tutto l’occidente provò a convincere la Russia a non scatenare questa guerra. Ci furono diverse iniziative diplomatiche tra la fine del 2021 e l’inizio del 2022 e molti le ricorderanno per il “tavolone” lungo trenta metri, dove Putin riceveva capi di stato e di governo da tutto il mondo”.

“In quei giorni la Russia ha sempre smentito l’intenzione di invadere l’Ucraina, spesso anche sbeffeggiando chi metteva in guardia su quello scenario: ‘Gli Usa hanno detto a che ora inizia la guerra?'(Putin 15 feb. 2022). Eppure pochi giorni dopo, la Federazione russa ha invaso uno stato sovrano, perdendo ogni credibilità”. Dunque, “io credo che sia un bene che si racconti, ovunque, ciò che la Russia sta facendo a quel popolo”, la riflessione dell’ex titolare della Farnesina.

Questo articolo è stato letto 1 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net