ULTIMA ORA:

Renault: De Meo, ‘pensiamo a scambio batterie per creare nuovo valore’

Condividi questo articolo:

Londra, 11 mag. -(Adnkronos) – Renault sta valutando la possibilità di introdurre sistemi di ‘swap’ delle batterie delle sue auto elettriche, diventando la prima grande casa automobilistica ad abbracciare questa tecnologia. Lo ha anticipato l’a.d. Luca de Meo al ‘Financial Times’ spiegando di avere “chiesto ai nostri ingegneri di trovare la soluzione per tornare all’idea originale che è stata sperimentata dalla Renault intorno al 2010/11 . E forse vedremo questa opzione su alcune vetture”.

Sulla possibilità di creare un sistema di ‘scambio’ rapido delle batterie “niente è deciso, ma – ha aggiunto De Meo – la vedo come un’opportunità interessante. Dobbiamo trovare una soluzione pragmatica, ma dal punto di vista aziendale ha senso separare la batteria dalla vettura”. Oltre ai benefici in termini di velocità (bastano pochi minuti per operare lo scambio, in un sistema predisposto in partenza per questa opzione) la sostituzione della batteria solleverebbe i clienti dalla preoccupazione relativa alla capacità o al valore della batteria, che nei modelli a zero emissioni copre una parte rilevante dei costi. La start-up cinese di veicoli elettrici Nio è attualmente leader del settore, avendo effettuato finora – ricorda il FT – più di 1 milione di swap dal lancio del suo servizio: Nio prevede di raddoppiare la sua rete cinese a più di 500 siti di scambio nel 2021 e punta ad aprire una stazione in Norvegia entro la fine dell’anno in vista dello sbarco continentale.

De Meo ha parlato anche di Alpine, un brand destinato a diventare 100% elettrico con “un mix tra una mini-Ferrari e una mini-Tesla”. So quanto sia difficile creare da zero un marchio premium perché non si tratta solo di fare buone macchine, ma anche tutto il resto: tecnologia, distribuzione, immagine e gamma”.

Questo articolo è stato letto 4 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net