Referendum: Cassese, ‘urgente riforma delegati regionali per elezione Capo Stato’

Condividi questo articolo:

Roma, 22 set. (Adnkronos) – Dopo l’approvazione della legge costituzionale sulla riduzione del numero dei parlamentari, la riforma “più urgente” da realizzare è quella relativa al numero dei delegati regionali per l’elezione del Capo dello Stato. Quindi occorrerà approvare una nuova legge elettorale, modificare i regolamenti parlamentari e la norma costituzionale sull’elezione dei senatori su base regionale. Lo dice, in un’intervista all’Adnkronos, il professor Sabino Cassese, già giudice costituzionale.

Quali sono le riforme istituzionali ora necessarie per evitare che la riduzione del numero dei parlamentari resti fine a se stessa o addirittura si riveli dannosa? “La riforma dell’articolo 83 della Costituzione, che prevede -ricorda Cassese- la presenza di tre delegati per ogni regione, salvo la Valle d’Aosta, per la elezione del Presidente della Repubblica, è quella più urgente per mantenere l’equilibrio stabilito nella Costituzione. Ci sono poi: l’articolo 57 della Costituzione, relativo alla elezione dei senatori su base regionale; la legge elettorale (ma questa è materia di legislazione ordinaria) e gli ordinamenti interni delle Camere (questa è materia di regolamenti parlamentari). Compito non facile, specialmente per le riforme costituzionali”.

Questo articolo è stato letto 5 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net