**Quirinale: grandi manovre al centro, Iv e Ci verso federazione, ma Calenda non ci sta** (2)

Condividi questo articolo:

(Adnkronos) – Insomma, spiegano le stesse fonti, Azione insieme a Più Europa (in vista anche di un rafforzamento dell’azione comune già in campo a Camera e Senato) proseguono per la loro strada. “Senza dare giudizi. C’è chi pensa a pesare di più in Parlamento e chi, come noi, ad arrivare alla doppia cifra alle elezioni”. E poi, si ragiona, se non cambia la legge elettorale “Toti torna in braccio al centrodestra in un attimo…”.

Se Calenda va per la sua strada, il lavoro di Italia Viva e Coraggio Italia prosegue. Un big di Coraggio Italia spiega che lo scopo è dar vita a una sorta di ”patto di consultazione” per meglio coordinarsi in Parlamento. Almeno per adesso, poi nel futuro si vedrà. Luigi Brugnaro non parla, ma riferiscono che resta osservatore attento di questi movimenti, ricordando che tra lui e Renzi il dialogo non è mai venuto meno.

A conferma di un ‘canale aperto’ tra Iv e Coraggio Italia, arrivano le parole di Toti a margine di un convegno della Uil a Genova: ”Dialogo con Renzi? Credo che in questo momento dialogare con tutti sia interesse del sistema Paese, soprattutto quando si devono scegliere le autorità di garanzia come il presidente della Repubblica. E poi non è una cosa che va contro gli interessi del centrodestra”.

Questo articolo è stato letto 4 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net