Ponte Genova: Pagliacci (Fi), ‘ma zone terremotate Marche ancora ferme’

Condividi questo articolo:

Roma, 4 ago. (Adnkronos) – “Mentre guardo le immagini di Genova e del nuovo ponte che con esagerato trionfalismo viene inaugurato penso alla quotidianità dei comuni del cratere marchigiano dove, dopo quattro anni, ancora non si è terminata la raccolta delle macerie e la messa in sicurezza degli edifici. Penso alle infrastrutture nostrane ancora chiuse perché lesionate dal sisma. Penso a quei cittadini che per colpa della burocrazia restano ingessati per anni in attesa di avere validata la loro pratica”. Lo afferma Alessio Pagliacci, vicecoordinatore nazionale vicario di Forza Italia Giovani e capogruppo Fi al comune di Ascoli Piceno

“Ecco, Genova -aggiunge- non deve essere lo straordinario esempio, ma l’ordinarietà. Un governo serio dovrebbe gioire per questo e non per un’Italia a due velocità che nasconde i propri fallimenti con continue mirabolanti promesse. Nel centro Italia non abbiamo l’anello al naso. Non chiediamo nulla di più che la stessa dignità che è stata data ai fratelli liguri”.

Questo articolo è stato letto 5 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net