ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Manovra: Maraio (Psi), 'lotta alle disuguaglianze si fa partendo dalla solidarietà'-Scrittori: è morta Abla Farhoud, autrice 'La felicità scivola tra le dita'-Roma: Bettini, 'mai auspicato stessa fine di Marino per Gualtieri' (2)-Centro: Rotondi, 'al via 'Dctour' con i sindaci in tutta Italia'-Quirinale: Tajani, 'Colle e P. Chigi al c.destra? Perchè no, con Pd sempre stato così'-Manovra: Tajani, 'non è esplosa la maggioranza, niente danni al ceto medio'-Quirinale: Zanda, 'su Ddl interpretazioni fantasiose, dannoso qualsiasi dibattito ora'-Violenza su donne: Regimenti (FI), 'Ddl approvato in Cdm passo in avanti'-Violenza su donne: Regimenti (FI), 'Ddl approvato in Cdm passo in avanti' (2)-Manovra: Iv, 'modifiche su canone suolo pubblico e per gli under 30'-Manovra: Iv, 'emendamenti contro il caro bollette'-Manovra: Marattin (Iv), 'chi vuole buttare fango su di noi ha problemi ben più grandi'-Coldiretti: "Per Natale 3 milioni di famiglie sceglieranno l'albero vero"-Natale: Coldiretti, al via shopping 3 mln alberi veri, 44 euro spesa (2)-Vigili Fuoco: Mattarella, 'punto di riferimento costante nelle situazioni di emergenza'-Vigili Fuoco: Mattarella, 'punto di riferimento costante nelle situazioni di emergenza' (2)-M5s: Fico, 'nessuna subalternità con Pd, Ulivo formula vecchia'-Quirinale: Zanda, 'Mattarella esemplare, mai pensato di condizionarlo'-Didattica inclusiva, la rete dei tredici Atenei lombardi compie 10 anni-Covid: primario Niguarda Milano, 'aumentano ricoveri intensiva, 80% non vaccinati'

Pd: road map Letta in Direzione, ‘Colle e legge elettorale dopo manovra’/Adnkronos (3)

Condividi questo articolo:

(Adnkronos) – E poi Marco Furfaro: “Una delle ragioni della vittoria risiede nella capacità del segretario, anche a differenza del passato, di parlare con nettezza e senza paura di temi reali (dal ddl Zan alla dote per i giovani, dal salario minimo alla questione ambientale) anziché di leggi elettorali e alleanze. Ora, dopo questa vittoria, per conquistare anche gli astenuti e allargare il campo, dobbiamo spingere ancora di più e non fare il solito errore di tirare il freno a mano sui contenuti e tornare a parlare di politicismi vari”. Un intervento a cui Letta risponde nella replica: “Nessun freno, anzi acceleriamo”.

Un passaggio sul Quirinale lo fa Andrea Orlando nel suo intervento. “Con il campo largo e con l’unità del partito, che hanno funzionato alle amministrative, dobbiamo provare a dare qualche occasione di sganciamento alle forze liberali che sono nel centrodestra, anche in vista dell’appuntamento per l’elezione del Presidente della Repubblica”, è il ragionamento del ministro del lavoro e capodelegazione Pd al governo, a quanto si apprende.

Per il resto nella lunga riunione, con oltre una trentina di interventi, molti dai territori protagonisti della vittoria elettorale, il tema non viene sfiorato. “L’incontro con Conte? Letta non ne ha accennato e poi -osserva un parlamentare dem- c’è da chiedersi quanto Conte governi i gruppi parlamentari… A quanto pare, poco o niente. Sarà una partita molto complicata”. Letta, infine, ha molto insistito sulle Agorà democratiche come “strumento di costruzione dell’alleanza larga” obiettivo del segretario. “Abbiamo dimostrato che populismo e sovranismo sono battibili -rivendica Letta- adesso dobbiamo costruire le condizioni per vincere a livello nazionale”. E “le Agorà sono il percorso di popolo che sono sicuro ci porterà a vincere le politiche”.

Questo articolo è stato letto 3 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net